“Voglio una donaaa!”

***di Massimo Marnetto, 15 gennaio 2022

‘Voglio una donaaa!” gridava sull’albero lo zio infoiato (Ciccio Ingrassia) di Amarcord. La richiesta di Conte per il candidato al Colle non è così accorata, ma sembra ugualmente perentoria. E lo si capisce, perché con questa sola dichiarazione, prende più piccioni con una fava:  esclude dall’orizzonte B. e i suoi derivati (Letta), i multiformi (Casini, Violante)  e soprattutto lo spostamento di Draghi dal Governo. Certo, poi appaiono i volti inquietanti della deleteria Cartabia e della modesta Moratti, per non parlare della nullità Casellati.

E allora? Allora tutti a fare un segreto tifo per il superamento della soglia dei 100 mila contagi, che renderebbe molto probabile il ”congelamento” della situazione con un Mattarella-bis e un Draghi-ultra, bloccati ai loro posti per causa di forza maggiore, l’unico accidente che svincola anche da un solenne impegno (il congedo). Così dentro al petto di parlamentari contriti in tv per la diffusione del virus, risuona all’unisono un grido: Forza Omicron!

Articoli recenti:

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: