Vai alla barra degli strumenti

Il tirante non tiene

Ci sono meno arrivi sulle coste europee, ma più morti nel tentare la traversata. Sono i dati più recenti delle Nazioni Unite. 2.275 i migranti affogati nel Mediterraneo scomparse nel 2018, uno ogni 14 arrivi. Nel 2017, era uno su 38, due volte di più. Senza contare le vittime dei maltrattamenti nelle carceri libiche doveContinua a leggere “Il tirante non tiene”

Guardia costiera libica, inchiesta del tribunale internazionale

Mentre i ministri degli Interni a Parigi e una trentina di deputati europei a Strasburgo cercano il modo di conciliare l’obbligo, imposto dal diritto internazionale, di salvare le vite umane sopravvissute alle stragi nel Mediterraneo con un presunto diritto di chiudere le frontiere e i porti ai migranti, la corte penale internazionale dell’Aja mette sottoContinua a leggere “Guardia costiera libica, inchiesta del tribunale internazionale”

Il voto per i “compiti a casa”. I Tg di martedì 17 maggio

Il voto sarebbe quello dell’Europa che concede 14 miliardi di flessibilità  per  premiare “la crescita di credibilità dell’Italia”. L’ “osservatorio” di Alberto Baldazzi aggiunge il suo voto sui tg: bene quelli RAI che riprendono la soddisfazione di Renzi, male “le cassandre” di Mediaset che temono per la legge di stabilità. Tranne, s’intende,  il nuovo eContinua a leggere “Il voto per i “compiti a casa”. I Tg di martedì 17 maggio”

Sequestro Abu Omar: Italia colpevole per abuso del segreto di Stato

La Corte europea dei diritti umani ha condannato l’Italia per il rapimento e la detenzione illegale dell’ex imam Abu Omar. Le autorità italiane erano a conoscenza che Abu Omar era stato vittima, nell’agosto di dieci anni fa, di un’operazione di “extraordinary rendition” ( in realtà si è trattato di un vero sequestro di persona) daContinua a leggere “Sequestro Abu Omar: Italia colpevole per abuso del segreto di Stato”

Lezioncine e polemicucce. I Tg di martedì 2 febbraio

Ormai è lui contro tutti. Matteo Renzi prova a supplire con l’arroganza pre-elettorale ai suoi insuccessi di premier. Non sopporta dagli altri “lezioncine” come le sue e “polemicucce” che fa di tutto per provocare.  Forse mi illudo, ma dallo scetticismo che si diffonde fra i commentatori sembra che questi battibecchi conditi di retorica stiano diventando stucchevoliContinua a leggere “Lezioncine e polemicucce. I Tg di martedì 2 febbraio”

Merkel, Renzi (e Juncker). I Tg di venerdì 29 gennaio

 Insomma, sarà più modestamente per rubare un po’ di elettori al populismo di Salvini , sarà più ambiziosamente per imporsi alla Merkel come unico interprete della “sinistra europea in cerca d’autore”, come pare intenda Andrea Bonanni sulla Repubblica, fatto sta che Matteo Renzi è parso anche ieri determinato ad arruolarsi tra i picconatori dell’Unione europea. D’altronde, nienteContinua a leggere “Merkel, Renzi (e Juncker). I Tg di venerdì 29 gennaio”

TTPI e libero scambio ma con l’inganno Usa

Il Parlamento europeo ha approvato oggi a Strasburgo ad ampia maggioranza – riferisce  il redattore sociale – “una risoluzione che esprime la volontà di non abbassare gli standard europei sull’ambiente, il sociale, il benessere degli animali e la diversità culturale”. Si tratta di un primo successo giunto dopo molte settimane di ritardi dovute a unaContinua a leggere “TTPI e libero scambio ma con l’inganno Usa”

Veglia d’armi. Caffè del 15

Quando l’altro ieri ho ascoltato in tv  l’ex presidente della Repubblica, già santo protettore di Matteo Renzi e delle sue riforme istituzionali, manifestare pubblicamente nostalgia per il Mattarellum, la liquidazione del quale era stata a suo parere “un grave errore”, confesso che mi sono illuso. Per un momento ho pensato che Napolitano suggerisse al premier la soluzione per trarsi diContinua a leggere “Veglia d’armi. Caffè del 15”

Diaz, condanna all’Italia. “Vergognoso che manchi ancora il reato di tortura”

Patrizio Gonnella, presidente dell’associazione Antigone, commenta la sentenza della Corte europea di Strasburgo, secondo cui il comportamento delle forze dell’ordine verso i manifestanti “deve essere qualificato come tortura”. “Ora una legge seria, non solo un’operazione di facciata”, dice Gonnella. Ma se volete capire perché una legge introdotta da anni nei paesi europei è rimasta fermaContinua a leggere “Diaz, condanna all’Italia. “Vergognoso che manchi ancora il reato di tortura””

Also sprach Napolitano. I Tg di martedì 13 gennaio

  ***di Alberto Baldazzi– Tg2 dedica il primo titolo, ma anche lunghi minuti a inizio edizione, al saluto informale del Presidente, affidato ad un dialogo in Piazza del Quirinale con una bambina che gli chiede se è contento di tornare a casa. Anche le altre testate riportano questo simpatico scambio, in cui Napolitano ammette diContinua a leggere “Also sprach Napolitano. I Tg di martedì 13 gennaio”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: