Vai alla barra degli strumenti

Cigni e oche. Le non scelte dei gialloverdi

Scrive oggi sul Corriere della Sera Lucrezia Reichlin che questa manovra finanziaria del governo Conte potrebbe essere “l’inizio dell’Europa a 2 velocità, con l’Italia nelle mani degli italiani” e in vista l’uscita dall’Euro. Non me lo auguro. Ma ormai dovrebbe essere chiaro che l’Europa a 27/28 e con le regole  attuali non sarà mai politicamenteContinua a leggere “Cigni e oche. Le non scelte dei gialloverdi”

L’indice di comprensione. I Tg di lunedì 8 febbraio

Opportunamente Luca Baldazzi sottolinea l’eccessiva disinvoltura con cui i telegiornali sciorinano le quotazioni dei titoli in borsa e gli indici bancari, dando per scontata la dimestichezza con essi da parte dei telespettatori. Forse accanto all’auditel servirebbe, per orientare i nostri colleghi delle redazioni economiche, un “indice di comprensione”. E sulla base di questo (ma scherzo,Continua a leggere “L’indice di comprensione. I Tg di lunedì 8 febbraio”

L’amico Americano. I Tg di venerdì 17 aprile

 ***di Alberto Baldazzi – Che il clima intorno al premier non sia più quello di alcuni mesi fa già ieri lo manifestava la scarsa attenzione al viaggio di Renzi a Washington. L’incontro odierno e la successiva, lunga conferenza stampa congiunta, strappano l’apertura solo sulle testate Rai, mentre su La7 e Mediaset prevale il “Renzi nazionale”,Continua a leggere “L’amico Americano. I Tg di venerdì 17 aprile”

Le omissioni di Mediaset. I Tg di giovedì 12 marzo

 Nell’encomiabile edizione di ieri dell’osservatorio Tg, Alberto Baldazzi segnala “l’immancabile assenza” nei telegiornali di Mediaset  di qualsiasi riferimento non soltanto all’editoriale del quotidiano della CEI che, nel caso del processo Ruby, richiama alla distinzione “tra la condanna (o l’assoluzione) giudiziaria e quella morale”, ma anche alla presa di posizione dell’Associazione nazionale magistrati contro chi vorrebbe “punire” iContinua a leggere “Le omissioni di Mediaset. I Tg di giovedì 12 marzo”

Tg investiti dal maltempo. I Tg di venerdì 6 marzo

 ***di Alberto Baldazzi – Il maltempo imperversa nel Paese e conquista ancora una volta le aperture ed ampio spazio su Mediaset, Tg1 e Tg2, mentre Tg3 e TgLa7 privilegiano rispettivamente l’attesa per i primi colpi di bazooka di Draghi e i dati di Frontex che – guardate un po’ – ci racconta che dalla quartaContinua a leggere “Tg investiti dal maltempo. I Tg di venerdì 6 marzo”

Tanti numeri, grande confusione (I Tg di lunedì 2 marzo)

Complimenti a Baldazzi per la rassegna di oggi, sobria, puntuale, completa. La ridicola enfasi dei giornali dei giorni scorsi sul + 0,1 di crescita dell’economia e sui dati fluttuanti dell’occupazione  non mi sembrava degna di un’informazione corretta e dignitosa. (nandocan)  ***di Osservatorio Tg – I Tg di serata “si impiccano” sui dati 2014 della disoccupazione forniti dall’Istat, cosìContinua a leggere “Tanti numeri, grande confusione (I Tg di lunedì 2 marzo)”

Bestialità. I Tg di giovedì 26 febbraio

di Alberto Baldazzi – A proposito di video Isis, tutti i Tg mostrano quello diversamente spettrale della distruzione delle statue assire nel museo di Mosul, l’antica Ninive. Tg2 e TgLa7 hanno secondo noi il merito di scegliere per l’apertura proprio questo scempio che probabilmente rappresenta un autogoal per il Califfato. Mancano i tagliagole e ilContinua a leggere “Bestialità. I Tg di giovedì 26 febbraio”

Cronaca e politica. I Tg di lunedì 1 dicembre

***di Alberto Baldazzi – Per quasi tutti, senza differenza tra servizio pubblico e tv commerciale, quasi inevitabilmente l’apertura è per il bambino ucciso in provincia di Ragusa. Tante troupe, tante interviste, tanto dolore, con gli interrogativi al momento tutti aperti. La direzione del Pd e, nelle edizioni delle 20, il comunicato dell’ufficio stampa del QuirinaleContinua a leggere “Cronaca e politica. I Tg di lunedì 1 dicembre”

Osservatorio tg. A’ la guerre comme à la guerre

I Tg di giovedì 15 maggio –  I dati  deprimenti del pil, della borsa e dello spread; l’autorizzazione della Camera all’arresto del Pd Genovese, con il consueto duello verbale tra i Cinque Stelle e i Democratici; Berlusconi che smentisce Napolitano e definisce le sue dimissioni del 2011 “responsabili ma non libere”; le indagini sull’Expo, con l’entrata inContinua a leggere “Osservatorio tg. A’ la guerre comme à la guerre”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: