Esercito siriano a Kobane, Erdogan e Trump gara di boria e muscoli

Ma in tutto questo Le Nazioni Unite c’entrano ancora qualcosa oppure no? E l’Unione Europea, che pare preoccuparsi soltanto di un arrivo probabile di  sfollati in cerca di asilo, riesce a fare udire la sua voce oppure no? Ha ancora un senso parlare di “Comunità internazionale”? (nandocan) ***di Ennio Remondino, 17 ottobre 2019 – Gara diContinua a leggere “Esercito siriano a Kobane, Erdogan e Trump gara di boria e muscoli”

Energumeno

***di Massimo Marnetto, 14 ottobre 2019 – Hai mai visto una persona morire per strada? Molti di noi risponderebbero inorriditi di no. Ancor più se la domanda fosse riferita a un’intera famiglia, con madre esanime in una pozza di sangue, padre amputato e dissanguato che ancora si muove, figli e figlie maciullati e sparsi aContinua a leggere “Energumeno”

Invasione turca: si muove Damasco, rischio guerra totale per scelte folli

Non basta mettere l’embargo sulle armi a chi già, come Erdogan, ne possiede più di quante ne servono, ma l’Italia e l’Europa (per ora) non si impegnano ad altro. Dalla nostra sinistra mi pare che soltanto Giuseppe Civati abbia proposto il ritiro dell’ambasciatore e lo stop ai rapporti commerciali con la Turchia. Quale sia laContinua a leggere “Invasione turca: si muove Damasco, rischio guerra totale per scelte folli”

Con la benedizione del voto e di Trump, Netanyahu attacca in Siria installazioni iraniane

Contro la minacciata annessione di una parte dei territori occupati da parte di Israele con l’appoggio di Trump e la corriva tolleranza, pare di capire, di Putin, 37 ex primi ministri, ministri ed ex funzionari dell’Unione europea hanno indirizzato una lettera-appello all’Alto rappresentante Ue per gli Affari esteri e la politica di sicurezza, Federica Mogherini,Continua a leggere “Con la benedizione del voto e di Trump, Netanyahu attacca in Siria installazioni iraniane”

Bombe elettorali su Gaza, chi è più duro contro Hamas

Forse Trump vuole dare ancora una volta al mondo la dimostrazione che le risoluzioni dell’ONU, le stesse che più volte hanno condannato il protrarsi dell’occupazione israeliana nei territori conquistati con la guerra del ’67, possono essere considerate carta straccia se così vuole il governo degli Stati Uniti. Netanyahu ha commentato come una dichiarazione storica quellaContinua a leggere “Bombe elettorali su Gaza, chi è più duro contro Hamas”

Siria via gli Usa, è Russia-Israele la sfida strategica decisiva

Uscendo dal segreto con cui erano stati condotti nei mesi scorsi gli attacchi aerei contro postazioni iraniane in Siria, all’1,29 di questa notte ora israeliana un comunicato del ministero della Difesa israeliano ha annunciato ” stiamo attaccando Forza Qods iraniana in Siria. La Israel Defence Force avverte le Forze Armate Siriane di non provare aContinua a leggere “Siria via gli Usa, è Russia-Israele la sfida strategica decisiva”

Cessate il fuoco! Fermiamo le guerre in Medio Oriente (video 2’45”)

Roma, 13 aprile 2018. Appello della Rete per la Pace per fermare le guerre in Medio Oriente. Da troppo tempo si muore in Siria, in Palestina. in Libia, in Egitto, in Iraq, nello Yemen, nella regione a maggioranza curda…Il Medio Oriente ed il Mediterraneo si stanno trasformando in un immenso campo di battaglia. Ora ilContinua a leggere “Cessate il fuoco! Fermiamo le guerre in Medio Oriente (video 2’45”)”

Usa-Russia, l’Italia in prima linea con Sigonella

Mentre in Siria la guerra “per procura” tra le grandi potenze minaccia ogni giorno di più di degenerare in un conflitto mondiale, la politica internazionale, con l’eccezione del rapporto economico con l’Europa, sembra non interessare minimamente il dibattito in corso tra i partiti per la formazione del nuovo governo. E su questa clamorosa lacuna ancheContinua a leggere “Usa-Russia, l’Italia in prima linea con Sigonella”

Siria. Prima la guerra poi gli aiuti in cambio di sesso

Secondo una delle cooperanti intervistate dalla Bbc, alcune agenzie umanitarie hanno chiuso gli occhi per anni su questo sfruttamento, perché servirsi di operatori locali era l’unico modo per fare arrivare gli aiuti in zone particolarmente pericolose dove al personale internazionale era impedito di accedere (nandocan) ***di Ennio Remondino, 27 febbraio 2018 – Siria, aiuti inContinua a leggere “Siria. Prima la guerra poi gli aiuti in cambio di sesso”

Raid Usa sulle truppe di Assad, oltre cento soldati uccisi

Un comunicato ufficiale del pentagono ha riferito che i cacciabombardieri Usa hanno colpito in Siria una colonna “di oltre 500 uomini” dell’esercito di Assad mentre attraversava l’Eufrate nella regione di Deir ez-Zour, dove sono in corso scontri fra i governativi e le “Forze democratiche” sostenute dagli USA. Non risultano vittime tra i militari russi “embedded” nell’esercitoContinua a leggere “Raid Usa sulle truppe di Assad, oltre cento soldati uccisi”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti