Stupro

Pallidi frutti maturati all’ombradella nostra impazienzanon hanno più profumo né colore.Come una donna presa senza amorela terra maledice chi le rubai segreti dal senoe un sole ansioso brucerà il terreno.Non più i padroni, solo il dio denarocon i suoi sacerdoti e nuovi schiavia stuprare la terra,dilapidare il cielo ed il respiro.12 agosto 2020

Il patto con Amazon

Amazon sostituto d’imposta per l’IVA delle sue vendite online? Una proposta di legge finita male.

Cambiare l’ordine delle cose (video 7’02”)

Di come “cambiare l’ordine delle cose” si è discusso domenica scorsa 3 dicembre a Roma, nel Forum nazionale promosso dal regista Andrea Segre insieme ad Amnesty Italia, Medici senza frontiere Italia, Banca Etica, Naga, Medu, ZaLab e JoleFilm, e dedicato ad Alessandro Leogrande. Operatori del settore convenuti da tutta Italia hanno discusso di come provvedereContinua a leggere “Cambiare l’ordine delle cose (video 7’02”)”

Giornalisti, la battuta sprezzante di Renzi

Al contrario di Vittorio Emiliani, sono sempre stato un sostenitore dell’Ordine dei Giornalisti, tanto che ne ho sempre sentito la mancanza. Anche quando, una ventina di anni fa, facevo parte del Consiglio nazionale e vi restai abbastanza a lungo per convincermi che la sua debolezza era più che altro dovuta alla cospicua presenza negli organiContinua a leggere “Giornalisti, la battuta sprezzante di Renzi”

L’inferno di “Terranera”. Tra bambini al lavoro nei campi e “pizzo” ai migranti (video)

Chissà a quanti giornalisti televisivi è capitato di alzarsi, come Malerba, alle quattro del mattino per un servizio o un’inchiesta sul “mercato delle braccia”. E’ capitato diverse volte anche a me, inviato della RAI, quando le piazze erano anche quelle del nord Italia e i migranti italiani del sud. Una volta c’erano solo i “caporali”,Continua a leggere “L’inferno di “Terranera”. Tra bambini al lavoro nei campi e “pizzo” ai migranti (video)”

“Via lo sfruttamento dai banchi dei supermercati”: parte la petizione

A lanciare l’iniziativa è l’associazione “Terre libere”. La petizione riguarda in primo luogo le 16 maggiori catene italiane di ipermercati, ai quali è stato chiesto di apporre sui prodotti etichette “trasparenti” che informino su ogni passaggio della filiera ***Torino, 12 gennaio 2015* – Un parassita alimentare, che dagli uliveti di Rosarno è arrivato fino alle vigneContinua a leggere ““Via lo sfruttamento dai banchi dei supermercati”: parte la petizione”

Chi ci vuole schiavi, ci vuole anche indifferenti

A Flavio Lotti, moderatore della Tavola della Pace, la parola su questo blog in questo inizio d’anno. Perché almeno oggi abbiamo il coraggio di rammentare a noi stessi quali orizzonti può e deve avere un vero cambiamento. E poiché è anche la giornata mondiale della pace, lontano da ogni retorica buonista “Papa Francesco ci chiede diContinua a leggere “Chi ci vuole schiavi, ci vuole anche indifferenti”

In Italia lavora più di un ragazzo su 20 sotto i 16 anni

Dossier di associazione Bruno Trentin e Save the Children. Sono 260 mila i minori coinvolti. Trentamila i 14-15enni a rischio sfruttamento con conseguenze per salute, sicurezza e integrità morale. Tra le cause le difficoltà economiche familiari ROMA, 12 giugno 2013  – Sono 260 mila (più di 1 su 20) i minori di 16 anni cheContinua a leggere “In Italia lavora più di un ragazzo su 20 sotto i 16 anni”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti