Vitalizi indietro tutta?

Può darsi che l’anticipazione di Marnetto, ripresa da quella del Fatto Quotidiano di ieri e confermata anche dalla Repubblica, sia solo un mettere le mani avanti, non vedo come un Parlamento in cui i Cinque Stelle sono ancora il primo partito possa ritornare su questa decisione non fosse altro che per una ragione di buonContinua a leggere “Vitalizi indietro tutta?”

Il caso Torrisi e la maggioranza

Roma, 6 aprile 2017 – Ora che non è più ufficialmente segretario del Pd o che tale finge di non essere, Matteo Renzi ha ripreso a svolgere con il premier Gentiloni lo stesso ruolo che aveva con Letta prima di dargli il benservito con il famoso tweet #enricostaisereno. Se fosse solo per sfidare e incalzare il governoContinua a leggere “Il caso Torrisi e la maggioranza”

Diffamazione: “no all’inasprimento delle pene per i cronisti”. Il 1° giugno in Fnsi

“Eccessivo intravedere, in questo svarione legislativo, la volontà di introdurre scientemente un ulteriore “bavaglio” alla stampa”. Molto opportunamente articolo 21 ha precisato ieri in un commento di Giulio Vasaturo che l’allarme per la norma approvata in commissione giustizia al Senato non è dovuto al disegno di legge Lo Moro che “fornisce nuovi strumenti di tutela per quantiContinua a leggere “Diffamazione: “no all’inasprimento delle pene per i cronisti”. Il 1° giugno in Fnsi”

Renzi “a patti” col (suo) partito.Ma quando?

Congresso anticipato a quando? Sembra che l’osservatorio tg trascuri questo piccolo particolare, tutt’altro che irrilevante. Perché se la data annunciata è quella del novembre 2016, la “promessa” di Renzi sarebbe solo un altro tentativo gratuito di tenersi buona la sinistra del partito, e magari di una parte dell’elettorato, fino a quando l’esito del referendum/plebiscito diContinua a leggere “Renzi “a patti” col (suo) partito.Ma quando?”

Adozioni gay all’italiana. Cancelliamole pure, tanto c’è il giudice.

Roma, 19 febbraio 2016 – Ho letto stamani, sulla seconda pagina di repubblica, un articolo intitolato “Ma se salta la stepchild saranno i giudici a decidere” perché “quei figli vanno tutelati”. Il senso delle considerazioni, come sempre azzeccate, di Maria Novella De Luca mi sembra lo stesso dell’editoriale, pubblicato ieri sul medesimo quotidiano, di StefanoContinua a leggere “Adozioni gay all’italiana. Cancelliamole pure, tanto c’è il giudice.”

Non “dirottate” il referendum. Con i tg di mercoledì 20 gennaio

 “Grande spazio, prima e dopo, su tutti i Tg – annota Baldazzi – al discorso “storico” del premier; analogo spazio, sui Tg Mediaset, alla risposta di Berlusconi”. Nessuno spazio (naturalmente?) al Coordinamento per la democrazia costituzionale e ai  giuristi ed ex magistrati della Corte che  approfondiscono il merito del provvedimento con argomenti difficilmente confutabili. E’ solo unContinua a leggere “Non “dirottate” il referendum. Con i tg di mercoledì 20 gennaio”

La nuova Rai: un dipartimento della Presidenza del Consiglio

“Le parole chiave, i principi, che dovevano essere declinati dalla legge – scrive il professor Zaccaria nell’articolo che segue –  sono tra i più impegnativi: autonomia, indipendenza, pluralismo”. Che questi principi non siano stati finora garantiti da un presunto “servizio pubblico” e che lo saranno ancor meno con questa riforma, vuol dire che “una malcelataContinua a leggere “La nuova Rai: un dipartimento della Presidenza del Consiglio”