Salviamole, queste vite umane, ma solo se stanno per affogare.

Roma, 30 Aprile 2017 – Che siano veri o no questi presunti contatti con i cosiddetti “scafisti”, a  me sembra chiaro che la campagna di accuse contro le Ong si stia rivelando una montatura, con due obbiettivi principali: 1)quello di guadagnare voti per le forze politiche che speculano sulla paura e sull’odio per i migranti, 2) per iContinua a leggere “Salviamole, queste vite umane, ma solo se stanno per affogare.”

Non è la nostra Europa (video 5’04”)

Roma, 28 marzo 2017 – Sotto il Ponte di Castel Sant’Angelo, organizzazioni note della società civile come Medici Senza Frontiere, A buon diritto, Amref, Arci nazionale, Baobab Experience, Centro Astalli, CIR – Consiglio Italiano per i Rifugiati, Comitato 3 Ottobre, Intersos, Legambiente Onlus, MEDU – Medici per i Diritti Umani, R@inbow for Africa – R4A, SaveContinua a leggere “Non è la nostra Europa (video 5’04”)”

Le “sentenze” di Renzi. I Tg di lunedì 4 aprile

 “I titoloni sugli attacchi di Renzi alla Magistratura non hanno un reale appiglio, ma così va il mondo”, commenta i tg di serata Baldazzi. Non i titoloni, ma gli attacchi di Renzi, mi permetto, caro Alberto, di obbiettare, visto e considerato che se i processi “non vanno a sentenza”, come abbiamo sentito ieri sera urlareContinua a leggere “Le “sentenze” di Renzi. I Tg di lunedì 4 aprile”

L’Europa e la perversione burocratica. I Tg di lunedì 1 febbraio

***di Luca Baldazzi – Il nuovo durissimo scambio tra la Commissione Europea e il premier Renzi sui temi di flessibilità ed immigrazione occupa l’apertura di quasi tutte le testate. Per Tg La7 le parole forti di Renzi all’Europa, con le quali dalla Nigeria ha accusato Bruxelles di perversione burocratica e di “discriminare” tra profughi diContinua a leggere “L’Europa e la perversione burocratica. I Tg di lunedì 1 febbraio”

Povertà, le differenze tra il Reis e il “reddito di cittadinanza” del M5S

Il Movimento 5 Stelle è stato fino ad oggi “l’unica tra le principali forze politiche italiane a fare della lotta alla povertà una priorità”. Il riconoscimento viene da Cristiano Gori, coordinatore del tavolo di sigle non profit e istituzioni, che ha proposto il Reddito di inclusione sociale (Reis) e  spiega nell’articolo che segue dove essoContinua a leggere “Povertà, le differenze tra il Reis e il “reddito di cittadinanza” del M5S”

“Chiudere Mare nostrum, gravissimo errore”. Ma cade nel vuoto l’appello delle associazioni

Il ministro dell’interno Alfano ha annunciato che  “da domani parte una nuova operazione che si chiamerà Tritone”. “Ci costerà zero euro, non ci sottrarremo alla legge del mare per i salvataggi”. “Ora – ha aggiunto il ministro – occorre il coraggio di aprire campi profughi e raccogliere richieste di asilo direttamente in Africa”. La notiziaContinua a leggere ““Chiudere Mare nostrum, gravissimo errore”. Ma cade nel vuoto l’appello delle associazioni”

Palestina. La “normalità” degli abusi sui minori

Nella foto (di http://www.lettera43.it) tre bambini sotto le bombe a Gaza. Numerosi rapporti analizzano le gravi violazioni israeliane del diritto internazionale, dall’assedio della Striscia al trattamento delle centinaia di bambini arrestati in Cisgiordania. Peccato che rimangano sconosciuti ai più e che da noi la gran parte dei media faccia ricorso a un impossibile equilibrismo per mettereContinua a leggere “Palestina. La “normalità” degli abusi sui minori”

Osservatorio tg. Volontariato involontario

I Tg di martedì 15 aprile – Tutte le testate, con l’esclusione di Tg5, aprono su Berlusconi e Cesano Boscone, ridente periferia milanese che, ci scommettiamo, per lunghi mesi sarà assediato da troupeex Cavaliere, contradditoriamente obbligato a a svolgere azioni di volontariato. I toni sono, ovviamente, diversi. Tg5 più asettico, Tg4 e Studio Aperto sonoContinua a leggere “Osservatorio tg. Volontariato involontario”

In Italia lavora più di un ragazzo su 20 sotto i 16 anni

Dossier di associazione Bruno Trentin e Save the Children. Sono 260 mila i minori coinvolti. Trentamila i 14-15enni a rischio sfruttamento con conseguenze per salute, sicurezza e integrità morale. Tra le cause le difficoltà economiche familiari ROMA, 12 giugno 2013  – Sono 260 mila (più di 1 su 20) i minori di 16 anni cheContinua a leggere “In Italia lavora più di un ragazzo su 20 sotto i 16 anni”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti