Charlie Hebdo, e la satira che potrebbe essere evitata

Se un Dio esistesse, non credo che potrebbe essere turbato da una caricatura e neppure da una bestemmia. Ma chi crede all’amore del prossimo o anche soltanto alla pace come a  valori da custodire e rispettare per il bene dell’umanità non può identificarsi (Je suis Charlie) con quanti di fatto li ostacolano, sia pure in nome diContinua a leggere “Charlie Hebdo, e la satira che potrebbe essere evitata”

Beppe Giulietti: no agli editti contro i comici

D’accordo con Giulietti, naturalmente. Aggiungo che, secondo me, il politico avveduto dovrebbe incassare la satira con eleganza e disinvoltura, ma senza forzature. Guardare quei primi piani, a Ballarò, contratti in una smorfia che vorrebbe rassomigliare a un sorriso, fa più ridere delle battute, non sempre felicissime, di Crozza. Allora meglio l’espressione nauseata di Fassina, che nonContinua a leggere “Beppe Giulietti: no agli editti contro i comici”