Vai alla barra degli strumenti

Renzi e lo scalpo di Bonafede

MATTEO RENZI E IL PARTITO DELL’IO. (In omaggio da nandocan a chiunque voglia capire come e perché M.R. continua nel tentativo di”rottamare” la sinistra italiana). Roma, 14 febbraio 2020 – Dalla lettura dei giornali di oggi pare che Matteo Renzi pretenda lo scalpo del ministro Bonafede e magari anche quello del presidente Conte. Sa bene che nonContinua a leggere “Renzi e lo scalpo di Bonafede”

Ludopatia del potere

Non so se viene siete accorti, ma ci stiamo ammalando di campagna elettorale. E più aumentano gli astenuti più si moltiplicano le occasioni di voto. Politica e informazione non fanno niente per impedirlo e per evitare crisi di astinenza tra un’elezione e l’altra campano di sondaggi.  Così si spiega perché abbiano così tanto successo iContinua a leggere “Ludopatia del potere”

Leopolda

***di Massimo Marnetto, 21 ottobre 2019 – Da rottamatore di piddini, a riciclatore di berlusconiani. E’ questa la parabola di Renzi, l’ex-Dem che cercava i voti a destra e finalmente può attirarli alla luce del sole, senza più contorsionismi nazareni. Dalla Leopolda si rivolge a chi non sopporta gli eccessi di Salvini, ma sono gliContinua a leggere “Leopolda”

Renzi via dal PD. Un bene per tutti o un regalo a Salvini?

Roma, 18 settembre 2019 – “Ha voluto trovare il modo per stare al tavolo”, così Pier Luigi Bersani ha commentato ieri l’uscita di Renzi dal PD. E sono in tanti a pensare, a proposito di quel tavolo, che Matteo sia pronto a segarne una gamba appena il gioco lo avrà stancato e a farlo cadere colContinua a leggere “Renzi via dal PD. Un bene per tutti o un regalo a Salvini?”

La scommessa dei Cinquestelle

Roma, 29 settembre 2018 – “La manovra del popolo…cancellerà la povertà…il più grande piano di investimenti pubblici della Storia…” Sul linguaggio, nessuno stupore. Populismo e retorica sono sempre andati d’accordo. Nel merito della manovra non entro, anche perché delle promesse elettorali che Lega e Cinque Stelle hanno incluso nel “contratto”, certamente non con l’idea diContinua a leggere “La scommessa dei Cinquestelle”

La Bonino di destra?

Roma, 3 marzo 2018 –  Capita ogni tanto che qualcuno si stupisca che Emma Bonino è, per quanto riguarda la politica economica e la giustizia sociale, decisamente di destra o almeno più favorevole alla libertà di mercato che alla sua regolazione da parte dei poteri pubblici. E’ accaduto per i suoi rapporti con Berlusconi eContinua a leggere “La Bonino di destra?”

Da Andreotti a Verdini, passando per Renzi

Roma, 6 ottobre 2017 – Altro che l’eloquenza genericamente ansiosa di Ezio Mauro. A indicare con maggior precisione “il modo nuovo in cui una moderna sinistra deve agire” giustamente auspicato dall’ex direttore della Repubblica, ci ha pensato un sostituto procuratore di Pistoia, Fabio De Vizio, indicato oggi sullo stesso quotidiano da Sergio Rizzo  come unoContinua a leggere “Da Andreotti a Verdini, passando per Renzi”

Renzi in trincea

Roma, 27 giugno 2017 – “Renzi sotto attacco”, titola oggi Repubblica. Stefano Folli, nell’editoriale, gli consiglia di considerare “l’ipotesi che Gentiloni resti a Palazzo Chigi anche dopo il voto, con il suo profilo rassicurante” come un’occasione  “per lavorare con le mani libere e senza secondi fini al vero progetto: riconquistare il cuore degli elettori”. PerfinoContinua a leggere “Renzi in trincea”

L’ossessione di Renzi

Non so se Walter Veltroni voterà per Renzi piuttosto che per Orlando. Immagino di sì perché il primo è il prodotto conseguente dell’ impostazione e delle regole (andiamo da soli, partito dell’io, segretario premier, cooptazione dall’alto, liste bloccate,ecc) che proprio Waltman ha dato a suo tempo al Pd sull’onda della “vocazione maggioritaria” e al maggioritario.Continua a leggere “L’ossessione di Renzi”

Il caso Torrisi e la maggioranza

Roma, 6 aprile 2017 – Ora che non è più ufficialmente segretario del Pd o che tale finge di non essere, Matteo Renzi ha ripreso a svolgere con il premier Gentiloni lo stesso ruolo che aveva con Letta prima di dargli il benservito con il famoso tweet #enricostaisereno. Se fosse solo per sfidare e incalzare il governoContinua a leggere “Il caso Torrisi e la maggioranza”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: