Costituzione, legge elettorale e RAI. Proposte (e contro-proposte).Caffè 9 marzo

 Se si tratta soltanto di sognare vorrei qualcosa di meglio delle proposte di Corradino. 1)Riforme: all’abolizione del Senato preferisco il bicameralismo imperfetto, che assegna al Senato elettivo un ruolo di vigilanza operativa sugli equilibri istituzionali e i diritti ma riserva alla Camera la fiducia al governo e  tutte le leggi ordinarie, compresa la finanziaria. 2)Quanto all’elezione del PresidenteContinua a leggere “Costituzione, legge elettorale e RAI. Proposte (e contro-proposte).Caffè 9 marzo”

La strage degli innocenti. I Tg di martedì 16 dicembre

 Complimenti a Baldazzi che ha ripreso la strada giusta dell’osservatorio sui tg e non sulla politica. Aggiungo qualche breve osservazione personale a margine di quest’ultima. Ho notato anch’io “gli occhi fuori dalle orbite” di Renzi, che così reagendo alle (ormai purtroppo scontate) provocazioni dei grillini rischia di mettersi sullo stesso piano, mortificando ulteriormente il suoContinua a leggere “La strage degli innocenti. I Tg di martedì 16 dicembre”

La Costituzione è una cosa sola

di Sandra Bonsanti, 16 settembre 2013 – Mancava soltanto quella dichiarazione del presidente del Consiglio, quelle parole di puro e semplice disprezzo per la seconda parte della Costituzione, a mettere il sigillo sul sentimento e sul rispetto col quale il governo delle larghe intese si appresta a cancellare la Carta approvata dall’assemblea Costituente il 22 dicembre delContinua a leggere “La Costituzione è una cosa sola”

Zagrebelsky sul Corriere: «Il sì al presidenzialismo del Pd? Un caso di sindrome di Stoccolma»

intervista di Aldo Cazzullo, 5 giugno 2013 – Professor Zagrebelsky, la maggioranza lavora alla riforma presidenzialista, il Pd si divide. Lei che ne pensa? «Penso che il tema andrebbe trattato non come fosse al centro di una guerra di religione o di una disputa ideologica, ma guardando empiricamente come funziona il presidenzialismo nei vari Paesi.Continua a leggere “Zagrebelsky sul Corriere: «Il sì al presidenzialismo del Pd? Un caso di sindrome di Stoccolma»”

Il caffè del 2 giugno

Da corradinomineo.it* – “Basta perdere tempo”. “Vigilerò sui partiti”. I “grandi”, Repubblica e Corriere, intonano quel motivetto che ci piace tanto. E che fa: “meno male che Giorgio c’è”. Ma non era Silvio? Un tempo, sì, mi pare! Ora gli “assaggiatori” delle cene eleganti, Fede e Mora, rischiano 7 anni di carcere e sembra che un exContinua a leggere “Il caffè del 2 giugno”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti