Il voto per i “compiti a casa”. I Tg di martedì 17 maggio

Il voto sarebbe quello dell’Europa che concede 14 miliardi di flessibilità  per  premiare “la crescita di credibilità dell’Italia”. L’ “osservatorio” di Alberto Baldazzi aggiunge il suo voto sui tg: bene quelli RAI che riprendono la soddisfazione di Renzi, male “le cassandre” di Mediaset che temono per la legge di stabilità. Tranne, s’intende,  il nuovo eContinua a leggere “Il voto per i “compiti a casa”. I Tg di martedì 17 maggio”

La sentenza via post. I Tg di venerdì 13 maggio

“Mentana segnala che, in piena campagna per le amministrative, l’assist lanciato dal Movimento ai suoi competitor è plateale”. Tradotto in italiano per i miei coetanei: Mentana rileva che l’aiuto dato con questi metodi autoritari dal movimento 5 stelle ai partiti concorrenti nelle elezioni amministrative è di tutta evidenza (nandocan). ***di Luca Baldazzi – Per Pizzarotti la comunicazione diContinua a leggere “La sentenza via post. I Tg di venerdì 13 maggio”

Ciao, Giulio. I Tg di venerdì 12 febbraio

 ***di Alberto Baldazzi – La cerimonia per l’addio a Giulio Regeni è in apertura per Tg1, Tg3 e Tg4, copertina per Tg5: un funerale cui la famiglia ha assicurato i toni della compostezza e del rispetto per una vita breve e orribilmente straziata, ma vissuta con grande impegno e dignità da un ragazzo raro. AncheContinua a leggere “Ciao, Giulio. I Tg di venerdì 12 febbraio”

Un paese in letargo. I Tg di venerdì 4 dicembre

Il rapporto annuale del CENSIS informa che 0ggi gli stranieri residenti in Italia sono poco più di 5 milioni, ma la stima per il 2030 è che arriveranno a 8,3 milioni. Di questi, 7 milioni abiteranno al Centro-Nord, dove la quota degli stranieri residenti, oggi poco sopra il 10%, si attesterà intorno al 17%. CiContinua a leggere “Un paese in letargo. I Tg di venerdì 4 dicembre”

Dalle slide alla lavagna. I Tg di mercoledì 13 maggio

 Baldazzi ha dimenticato che il “colpo di genio” della lavagna o qualcosa di molto simile era già stato ampiamente utilizzato tanti anni fa da Berlusconi con la gentile collaborazione di Bruno Vespa. Alberto lamenta poi che iTg “riportano con evidenza, ma a nostro giudizio non con l’enfasi dovuta, il grande risultato ottenuto a Bruxelles dal Paese sulContinua a leggere “Dalle slide alla lavagna. I Tg di mercoledì 13 maggio”

Il giorno prima. I Tg di mercoledì 28 gennaio

 di Alberto Baldazzi – I Tg di serata, a meno di 20 ore dal primo scrutinio per il nuovo inquilino del Quirinale, nuotano in apnea nel mare magnum del day before. Nulla di particolare da segnalare, per la qual cosa esiste una spiegazione: a differenza di chi nella stampa sta facendo “campagna” (leggi Il FattoContinua a leggere “Il giorno prima. I Tg di mercoledì 28 gennaio”

Presunte irresponsabili. I Tg di venerdì 16 gennaio

 di Alberto Baldazzi– Gli arresti e le indagini sul terrorismo jihadista (con due sospetti bloccati al confine italiano), le scontate polemiche miste al sollievo per la liberazione delle due volontarie ventenni rapite in Siria e le grandi manovre in casa Pd nella difficile determinazione di chi dovrà o potrà salire al Colle: queste le scelteContinua a leggere “Presunte irresponsabili. I Tg di venerdì 16 gennaio”

Osservatorio tg. Numerologia mediatica

I Tg di mercoledì 15 ottobre – Una inondazione di cifre e numeri ha occupato i Tg di serata, tra mercoledì nero delle borse, dati Istat sul Pil, aumento dello spread e manovra di stabilità che, in extremis (come ha fatto in tempo a riportare TgLa7) passa da 30 a 36 miliardi. In attesa diContinua a leggere “Osservatorio tg. Numerologia mediatica”

Sacro PIL

 In un documento ufficiale del Sistema europeo dei conti nazionali e regionali è scritto: “…le stime devono dunque comprendere tutte le attività che producono reddito, indipendentemente dal loro status giuridico. Le attività illegali di cui tutti i paesi inseriranno una stima nei conti (e quindi nel Pil) sono: traffico di sostanze stupefacenti, servizi della prostituzioneContinua a leggere “Sacro PIL”

Osservatorio tg. Nord e sud

I Tg di lunedì 30 giugno – Le cronache  drammatiche di giornata impongono ai Tg una forte illuminazione sul medio oriente, oltre che sul Mediterraneo che si ripropone come il mare della disperazione e delle centinaia di profughi che vi lasciano la vita. Il ritrovamento dei corpi dei 3 ragazzi israeliani in Cisgiordania è aperturaContinua a leggere “Osservatorio tg. Nord e sud”