Vai alla barra degli strumenti

Pace bluff di Trump per Netanyahu contro i palestinesi e il buonsenso

Immagino che tra gli elettori americani non manchino quelli che si berranno questo annuncio sulla “pace del secolo”. A me, come all’amico Ennio Remondino nell’articolo che segue, preoccupa molto di più l’indifferenza dell’Europa e dell’Italia in particolare verso questa annessione strisciante della Palestina da parte di Israele, confortata dal sostegno di una grande potenza comeContinua a leggere “Pace bluff di Trump per Netanyahu contro i palestinesi e il buonsenso”

Ramallah Ramadan (2’14”)

Ramallah Ramadan, la festa notturna delle famiglie per le strade della città sede dell’Autorità Nazionale Palestinese. Accompagna le immagini una breve  ripresa del concerto a sostegno della campagna per il diritto al permesso di soggiorno, ora  negato da Israele ai coniugi e ai familiari di palestinesi con passaporto estero. http://www.righttoenter.ps/aboutrte/

Gaza massacro, 43 morti 1900 feriti

E’ salito a 43 (fonte Haaretz) il bilancio dei manifestanti palestinesi uccisi nei violenti scontri con l’esercito israeliano lungo la barriera che chiude Gaza. I feriti sono oltre 1900.  ***di Ennio Remondino, 14 maggio 2018 – La Gerusalemme israeliana festeggia tra diplomatici ingessati e figli, Ivanka Trump, madrina del trasferimento della ambasciata Usa da Tel AvivContinua a leggere “Gaza massacro, 43 morti 1900 feriti”

Liceali israeliani a Netanyahu, no all’occupazione ingiusta

***da RemoContro, 28 dicembre 2017 – Sessantatrè liceali israeliani in età di arruolamento hanno inviato una lettera collettiva al premier Benyamin Netanyahu, al ministro della difesa Avigdor Lieberman e al ministro dell’istruzione Naftali Bennett informandoli che si rifiuteranno di arruolarsi in sostegno alla aspirazione dei palestinesi all’indipendenza nazionale. Lo riferisce il quotidiano israeliano Yediot Ahronot eContinua a leggere “Liceali israeliani a Netanyahu, no all’occupazione ingiusta”

Gerusalemme effetto Trump, primo morto palestinese

Un palestinese ucciso da soldati israeliani a Gaza, 217 feriti in Cisgiordania. Si appesantisce il bilancio degli scontri che dilagano in tutti i territori occupati. Hamas chiama all’Intifada, la rivolta di popolo. Isolamento Usa sul fronte occidentale e tensioni crescenti in tutto il mondo arabo. Da che parte stanno i Sauditi? si chiedeva l’altro ieriContinua a leggere “Gerusalemme effetto Trump, primo morto palestinese”

Unesco «anti israeliana» e gli Usa escono

Nell’America di Trump non soltanto la Palestina e i palestinesi ma ormai anche le Nazioni Unite, in cui pure svolgono un ruolo di primissimo piano, contano meno della lobby ebraica filoisraeliana e del suo incredibile potere politico e finanziario sulle istituzioni locali. Come prima, più di prima.(nandocan) *** da RemoContro, 15 ottobre 2017 – GliContinua a leggere “Unesco «anti israeliana» e gli Usa escono”

Palestina. Chi soffia sul fuoco

Roma, 1 ottobre 2017 – Martedì 26 settembre nei pressi di Har Adar, colonia di israeliani benestanti poco a nord di Gerusalemme. Al controllo di sicurezza sui pendolari palestinesi, un operaio delle pulizie estrae improvvisamente un’arma e apre il fuoco. Uccide un agente della polizia di frontiera e due guardie della sicurezza civile. Un altro èContinua a leggere “Palestina. Chi soffia sul fuoco”

Il sogno tradito di Shimon Peres, a un anno dalla morte

A un anno dalla morte di Shimon Peres, ripropongo l’editoriale pubblicato in quella occasione. Quel sogno è oggi tradito più che mai e il governo di Netanyahu appare sempre più determinato a imporre la colonizzazione della Palestina, mentre l’attentato terroristico all’insediamento (illegale) israeliano di Har Addar (tre morti) è salutato da Hamas come “una nuovaContinua a leggere “Il sogno tradito di Shimon Peres, a un anno dalla morte”

Il sogno tradito di Shimon Peres, a un anno dalla morte

A un anno dalla morte di Shimon Peres, ripropongo l’editoriale pubblicato in quella occasione. Quel sogno è oggi tradito più che mai e il governo di Netanyahu appare sempre più determinato a imporre la colonizzazione della Palestina, mentre l’attentato terroristico all’insediamento (illegale) israeliano di Har Addar (tre morti) è salutato da Hamas come “una nuovaContinua a leggere “Il sogno tradito di Shimon Peres, a un anno dalla morte”

Oktoberfest in Palestina

Roma, 20 settembre 2017 -Siamo “l’altra faccia della Palestina”, dicono a Taybeh, villaggio interamente cristiano a 30 chilometri da Gerusalemme, dove sabato e domenica scorsi hanno festeggiato con spettacoli, mostre e grandi bevute di birra l’ottava edizione di una piccola Oktoberfest. La tenacia del suo fondatore, l’ex sindaco David Khoury, rientrato dall’America nel 1995 perContinua a leggere “Oktoberfest in Palestina”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: