Da Andreotti a Verdini, passando per Renzi

Roma, 6 ottobre 2017 – Altro che l’eloquenza genericamente ansiosa di Ezio Mauro. A indicare con maggior precisione “il modo nuovo in cui una moderna sinistra deve agire” giustamente auspicato dall’ex direttore della Repubblica, ci ha pensato un sostituto procuratore di Pistoia, Fabio De Vizio, indicato oggi sullo stesso quotidiano da Sergio Rizzo  come unoContinua a leggere “Da Andreotti a Verdini, passando per Renzi”

Pensioni:parole in libertà. I Tg di mercoledì 20 aprile

Sarà perché, come scrive Baldazzi, il pubblico televisivo è sempre più attempato, fatto sta che da settimane nei talk show, dove le parole in libertà si sprecano,  non si parla d’altro. E che i nati negli anni ottanta riceveranno una magra pensione, lo dica o non lo dica Boeri, è già un’amara certezza per tutti,Continua a leggere “Pensioni:parole in libertà. I Tg di mercoledì 20 aprile”

Sfiducia numero 31. I Tg di martedì 19 aprile

***di Luca Baldazzi – Lo scontro che ha preceduto il voto di fiducia, tutt’ora in corso al Senato, occupa le aperture di Tg1, Tg3, Tg5 e Tg La7. Doppio titolo su alcune testate, uno dedicato al discorso del premier, che si scalda sul tema della differenza tra giustizia e giustizialismo parlando di “sceneggiate televisive” cheContinua a leggere “Sfiducia numero 31. I Tg di martedì 19 aprile”

Quando sequestrata sembra l’informazione. I Tg di lunedì 7 marzo

Temendo di scandalizzare qualcuno, sommessamente mi domando: non sarà un tantino eccessivo lo spazio dedicato da giorni  nei telegiornali, soprattutto in quelli meridiani, alla pur drammatica e coinvolgente vicenda di quattro nostri connazionali? Non sarebbe meglio distribuirlo più equamente tra i fatti principali  della giornata? Capisco il desiderio di coprire ogni dettaglio dell’avvenimento con aggiornamenti eContinua a leggere “Quando sequestrata sembra l’informazione. I Tg di lunedì 7 marzo”

Italiano, ricercatore e giornalista. I Tg di giovedì 4 febbraio

Condivido l’apprezzamento di Baldazzi per i servizi citati in coda. Vorrei anche notare che non è infrequente trovare nelle inchiestine e negli approfondimenti di cronaca e di costume qualche esempio di originalità e di buona fattura. Mentre svogliatezza e conformismo, sia nella forma che nel contenuto, regnano (forse da sempre, oggi con qualche eccezione perContinua a leggere “Italiano, ricercatore e giornalista. I Tg di giovedì 4 febbraio”

Il banco piange. I Tg di mercoledì 3 febbraio

Certo che non è facile, come giustamente osserva Baldazzi, trattare temi come le oscillazioni della finanza con le sue conseguenze sui bilanci pubblici e privati in un servizio da un minuto e mezzo. Ma lo stesso vale per altri argomenti seguiti quotidianamente dalla cronaca, come i grandi eventi giudiziari o i grandi conflitti. Per questo siContinua a leggere “Il banco piange. I Tg di mercoledì 3 febbraio”

Merkel, Renzi (e Juncker). I Tg di venerdì 29 gennaio

 Insomma, sarà più modestamente per rubare un po’ di elettori al populismo di Salvini , sarà più ambiziosamente per imporsi alla Merkel come unico interprete della “sinistra europea in cerca d’autore”, come pare intenda Andrea Bonanni sulla Repubblica, fatto sta che Matteo Renzi è parso anche ieri determinato ad arruolarsi tra i picconatori dell’Unione europea. D’altronde, nienteContinua a leggere “Merkel, Renzi (e Juncker). I Tg di venerdì 29 gennaio”

Parole vane. I Tg di giovedì 28 gennaio

Di fronte alle tragedie dei bambini affogati “parole vane” sono purtroppo, oltre al balbettio falsamente umanitario delle nostre democrazie, quelle di quanti come noi denunciano invano, nel dibattito europeo, l’incapacità di affrontare e risolvere con un minimo di umanità il problema sociale e politico numero uno del momento storico  attuale. A riprova che la civiltà nonContinua a leggere “Parole vane. I Tg di giovedì 28 gennaio”

Il fumo saliva lento. I Tg di mercoledì 27 gennaio

Il “piatto forte” della giornata è, scrive Baldazzi, lo “scarica barile” tra Palazzo Chigi e Sovrintendenza ai Beni Culturali per la copertura di alcune statue  nei Musei Capitolini durante la visita del presidente iraniano Rouhani. Dove l’eccesso di zelo mi pare motivato più dall’ignoranza o dall’insipienza di chi l’ha avuto che da un improbabile “scontroContinua a leggere “Il fumo saliva lento. I Tg di mercoledì 27 gennaio”

No bavaglio anche per il Papa. I Tg di venerdì 22 gennaio

Che il Papa, parlando ai giudici della Sacra Rota, ricordi che il matrimonio è ordinato naturalmente alla procreazione e all’educazione dei figli e prevede pertanto come soggetti un uomo e una donna, a me pare francamente normale, pur considerando la novità di linguaggio a cui ci ha abituato Francesco. Un intervento “a gamba tesa”? EContinua a leggere “No bavaglio anche per il Papa. I Tg di venerdì 22 gennaio”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti