OM

  Non so a qual dio ma grato sì alla vita per gli sguardi donati alla bellezza e le carezze a un’anima ferita quando si arrende a quella dolce brezza che placa le parole in un sospiro e nel sorriso scioglie la tristezza. A questa pace meditando miro come tra il sole e l’ombra inContinua a leggere “OM”

Vince chi può

Forse non c’è quel che sognasti invano, l’amicizia composta dei fratelli uniti ed abbracciati a un destino comune. Ora non c’è che il flebile respiro del condannato che invoca dal potente il suo diritto. Oppure la sguaiata rivolta del perdente incatenato a un odio senza risorsa alcuna di vittoria. Vince chi può, ignorando che all’albaContinua a leggere “Vince chi può”

Perché nella politica ritorni il pensiero. Appello ai candidati e agli elettori

A conclusione ormai di questa brutta campagna elettorale, mi pare utile ricordare le indicazioni sottoscritte e pubblicate il 16 febbraio scorso da un  gruppo di personalità note e meno note della cultura, molte delle quali promossero i comitati per il NO al referendum costituzionale di due anni fa. L’appello propone ” quattro vie di radicaleContinua a leggere “Perché nella politica ritorni il pensiero. Appello ai candidati e agli elettori”

Per chi vuole davvero cambiare in Italia e in Europa

A conclusione ormai di questa brutta questa campagna elettorale, mi pare utile ricordare le indicazioni sottoscritte e pubblicate il 16 febbraio scorso da un  gruppo di personalità note e meno note della cultura, molte delle quali promossero i comitati per il NO al referendum costituzionale di due anni fa. L’appello propone ” quattro vie diContinua a leggere “Per chi vuole davvero cambiare in Italia e in Europa”

Oltre il muro

Cerco pace col mondo, l’armonia di uno sguardo incrociato tra la folla, oltre il muro dei volti sconosciuti, reticolato dell’indifferenza, di paurosa prudenza, all’improvviso incontrare un sorriso. ***28 febbraio 2017

Il sogno tradito di Shimon Peres

Roma, 28 settembre 2016 – Contro ogni speranza, Shimon Peres ha sperato e lavorato per la pace. Per oltre mezzo secolo, il suo volto ha rappresentato nel mondo l’altra Israele, quella di buona volontà, che non ha mai smesso di credere nella possibilità di un accordo con i palestinesi e con il popoli arabi vicini. “NeancheContinua a leggere “Il sogno tradito di Shimon Peres”

BASTA ODIO. CON PARIGI PER LA PACE

Lo Porto, vittima dell’ennesimo errore

Mi chiedo quanti sono quelli che apprezzano il sacrificio di questi caduti per la pace. Ieri sera, durante la puntata di “Servizio pubblico”, mi ha colpito, lasciandomi sconcertato, il sarcasmo “dal sen fuggito” di Edward Luttwak, esperto americano di affari internazionali, corteggiatissimo dai talk show. “In Italia – ha detto testualmente – c’è sicuramente unaContinua a leggere “Lo Porto, vittima dell’ennesimo errore”

La buona scuola nelle trincee della grande guerra

***da articolo21, 18 aprile 2015 – A cento anni dalla Dichiarazione di Guerra dell’Italia all’Austria i ragazzi e le ragazze di 90 scuole invitano tutti a firmare una Dichiarazione di Pace. Sfidando la pioggia, il freddo e il vento più di 3500 ragazzi e ragazze di ogni parte d’Italia hanno dato vita questa mattina a unaContinua a leggere “La buona scuola nelle trincee della grande guerra”

Impero dei traffici d’armi denuncia Papa Francesco che al solito non fa sconti

 Quanti erano quelli che gridavano “Osanna al figlio di David” all’ingresso di Gesù in Gerusalemme? Forse tanti quanti, qualche giorno dopo, avrebbero assistito curiosi o indifferenti alla sua crocifissione. Così oggi anche chi applaude commosso alle “parole semplici ma inequivocabili” di Papa Francesco non pensa affatto a pretendere che vengano messe in pratica “senza sconti” , comeContinua a leggere “Impero dei traffici d’armi denuncia Papa Francesco che al solito non fa sconti”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti