Vince chi può

Forse non c’è quel che sognasti invano, l’amicizia composta dei fratelli uniti ed abbracciati a un destino comune. Ora non c’è che il flebile respiro del condannato che invoca dal potente il suo diritto. Oppure la sguaiata rivolta del perdente incatenato a un odio senza risorsa alcuna di vittoria. Vince chi può, ignorando che all’albaContinua a leggere “Vince chi può”

Il nemico non viene da fuori. Caffè del 14 giugno

Chissà perché una semplice frase come questa, così evidente in questa circostanza, viene considerata “buonismo”. Ma niente costa più fatica che rivedere le proprie certezze. Perciò l’invito alla spiegazione paziente che rivolge Mineo, al contrario dell’ammiccamento alla “pancia” del paese o dell’aristocratico disprezzo per chi si attarda nel pregiudizio, propone l’alternativa migliore al disorientamento di massaContinua a leggere “Il nemico non viene da fuori. Caffè del 14 giugno”

L’odio non è un’opinione

Raimundo Panikkar parlava in proposito di un doppio metro per giudicare se stessi e gli altri. Giudichiamo gli altri dall’esterno, attribuendo le loro azioni al loro particolare gruppo, cultura o religione, mentre giudichiamo noi stessi non da ciò che facciamo ma da ciò che presumiamo di essere. Per esempio, chiediamoci: coloro che parlano della dignità delContinua a leggere “L’odio non è un’opinione”

#nohatespeech: contrastare l’odio è un dovere. La petizione su change.org

La campagna avviata dalla Carta di Roma è anche la prima apparsa ieri sul nuovo sito di “Illuminare le Periferie”, del quale nandocan è stato fra i promotori e che seguirà per voi con molta attenzione. Io ho già firmato la petizione, fatelo anche voi.(nandocan) ***di Domenica Canchano (Carta di Roma), 9 dicembre 2015 – LeContinua a leggere “#nohatespeech: contrastare l’odio è un dovere. La petizione su change.org”

Oltre la commozione e lo sdegno. I Tg di martedì 17 novembre

Guerra o non guerra? Baldazzi ha ragione. La notizia di apertura di ieri avrebbe dovuto essere per tutti l’applicazione dell’articolo 42, chiesta e ottenuta dalla Francia e adottata per la prima volta anche dall’Italia. Più precisamente, la clausola per la difesa comune  è contenuta nell’articolo 42, al punto 7,  del Trattato di Lisbona intitolata ‘DisposizioniContinua a leggere “Oltre la commozione e lo sdegno. I Tg di martedì 17 novembre”

La teologia del muro

Ciò che tanti anni fa ha fatto dire a Mac Luhan che “il medium è il messaggio” torna con sempre maggiore evidenza nella comunicazione dei nostri giorni. Torna con  l’uso e l’abuso della contrapposizione che forza ogni complessità, banalizzandola pur di accrescerne il richiamo mediatico. Così, nel racconto giornalistico come nella conduzione dei talk show, l’esigenza diContinua a leggere “La teologia del muro”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti