Allarme Palestina

il colpo di mano di una liquidazione iniqua della questione palestinese, dando fuoco alle polveri proprio là dove tutto è cominciato, getterebbe sull’equilibrio già precario del tempo presente un carico insopportabile creando una massa critica pronta ad esplodere.

No all’annessione forzata della Cisgiordania – Lettera all’ambasciatore di Israele

Ho inviato anch’io col copia e incolla, questa lettera scritta da Massimo Marnetto. Chi è d’accordo può fare come me o inviarne una analoga (nandocan) Ambasciatore (designato) Dror Eydar (email: adm-sec@roma.mfa.gov.il ) scrivo perché Benjamin Netanyahu ha rivelato l’intenzione di estendere unilateralmente la sovranità di Israele sui territori palestinesi della Cisgiordania, dove sono presenti gliContinua a leggere “No all’annessione forzata della Cisgiordania – Lettera all’ambasciatore di Israele”

Netanyahu e l’antisemitismo perdonabile

Non sorprende che il cinismo politico di Netanyahu si sposi facilmente con quello della destra antisemita di Orban e Salvini. Lascia perplessi invece che la gran parte della diaspora europea, se si esclude quella ristretta fascia di intellettuali che dentro e fuori Israele onora la cultura ebraica nel mondo, abbia ancora difficoltà a prendere leContinua a leggere “Netanyahu e l’antisemitismo perdonabile”

Il nostro terremoto, Israele, Dio e l’imbecille

Comincia a essere chiaro a tutti che il danno che possono ancora produrre nell’opinione pubblica gli integralismi e i fondamentalismi religiosi, attribuendo con folle disinvoltura alla divinità premi e punizioni, non proviene soltanto dall’Islam e dal Corano ma anche da ebrei o cristiani che, in Israele come negli Stati Uniti o in America latina, daContinua a leggere “Il nostro terremoto, Israele, Dio e l’imbecille”

All’Onu veto Usa su Gerusalemme

Roma, 19 dicembre 2017 – Gli Stati Uniti hanno bloccato la risoluzione di condanna su Gerusalemme capitale d’Israele. Soli contro tutti. Gli altri 14 Paesi del Consiglio di sicurezza hanno votato a favore. Compreso un  alleato “storico” degli USA come la Gran Bretagna. Il testo della risoluzione proposta dall’Egitto affermava che «le decisioni e azioniContinua a leggere “All’Onu veto Usa su Gerusalemme”

Palestina. Chi soffia sul fuoco

Roma, 1 ottobre 2017 – Martedì 26 settembre nei pressi di Har Adar, colonia di israeliani benestanti poco a nord di Gerusalemme. Al controllo di sicurezza sui pendolari palestinesi, un operaio delle pulizie estrae improvvisamente un’arma e apre il fuoco. Uccide un agente della polizia di frontiera e due guardie della sicurezza civile. Un altro èContinua a leggere “Palestina. Chi soffia sul fuoco”

Il sogno tradito di Shimon Peres, a un anno dalla morte

A un anno dalla morte di Shimon Peres, ripropongo l’editoriale pubblicato in quella occasione. Quel sogno è oggi tradito più che mai e il governo di Netanyahu appare sempre più determinato a imporre la colonizzazione della Palestina, mentre l’attentato terroristico all’insediamento (illegale) israeliano di Har Addar (tre morti) è salutato da Hamas come “una nuovaContinua a leggere “Il sogno tradito di Shimon Peres, a un anno dalla morte”