La Valle: Salvini è già sconfitto

Troppo ottimista La Valle? Forse. Qualcuno potrebbe osservare che a giudicare dai sondaggi che lo premiano e dalla brutale arroganza di tanti commenti nei social, non si tratta soltanto di Salvini e che ancora troppi italiani non sono quelli che vorremmo che fossero. Potrebbe aggiungere che ambiguità persistono nell’elettorato dei Cinque Stelle. E che seContinua a leggere “La Valle: Salvini è già sconfitto”

Chiamata alle armi. Caffè del 26 aprile

 Sull’invio di soldati in Libia ho più perplessità di quante ne dimostri in conclusione, nell’articolo che segue, Corradino Mineo. Proprio perché credo che i tanti interrogativi giustamente posti dal collega molto difficilmente avranno risposta esauriente. E non mi pare che, a parte l’intensificarsi delle pressioni occidentali e di Obama in particolare, sia già avvenuto il cambiamentoContinua a leggere “Chiamata alle armi. Caffè del 26 aprile”

Mal d’Africa. I Tg di mercoledì 25 novembre

“La politica stasera latita e non ce ne dogliamo”, scrive Luca Baldazzi, annotazione che mi pare tanto generica quanto discutibile, specie dopo l’indigestione di servizi e commenti sulla cosiddetta “guerra al terrore” dei giorni scorsi. Più che l’ammiccamento alla noia diffusa per la politica, dall’osservatorio tg mi aspetterei – come ho scritto altre volte –Continua a leggere “Mal d’Africa. I Tg di mercoledì 25 novembre”

Dove va la Turchia islamizzata di Erdogan

Da Remocontro il punto di Ennio Remondino sugli obbiettivi della politica di Ankara prima e dopo l’abbattimento dell’aereo russo (nandocan) ***di Ennio Remondino , 24 novembre 2015 L’EVENTO POLITICO 1. L’ordine di sparare contro l’aereo russo dentro o vicino allo spazio aereo turco lo doveva dare ai militari il premier Ahmet Davutoğlu. Scala gerarchica, spieganoContinua a leggere “Dove va la Turchia islamizzata di Erdogan”

Nato sempre più a est in chiave anti Russia per arrivare a cosa?

L’amico e collega Ennio Remondino, nel suo sito RemoContro dove pubblica spesso notizie non facili da reperire sui giornali e in tv, riporta oggi l’annuncio della creazione di 6 nuovi comandi NATO in Bulgaria, Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia e Romania. La Nato, osserva, gioca una strana partita dichiarata di prevenzione ma che somiglia alla provocazione. AllaContinua a leggere “Nato sempre più a est in chiave anti Russia per arrivare a cosa?”

Quei piccoli Stati baltici tanto cattivi con Mosca

Per quanto riguarda il fermento anti-russo in Polonia, ho anch’io un ricordo personale. Nel 1971 mi trovavo per lavoro nei pressi del famoso santuario di Czestochowa. Un sacerdote del monastero mi stava accompagnando con la sua auto per un breve tratto di strada quando venimmo fermati dalla polizia locale per un’accurata ispezione. “Lo fanno spesso – miContinua a leggere “Quei piccoli Stati baltici tanto cattivi con Mosca”

Ucraina strage a Mariupol missili Grad sul mercato 30 i morti e 93 i feriti

Se è proprio vero che si vuole fermare l’escalation della violenza armata, sarebbe interessante capire chi e che cosa si opponga ad un accordo tra le parti, garantito da Russia, Stati Uniti ed Unione europea, fondato sull’indipendenza e la neutralità dell’Ucraina, che è poi secondo la maggior parte degli analisti l’unica ragionevole prospettiva di pace.(nandocan)Continua a leggere “Ucraina strage a Mariupol missili Grad sul mercato 30 i morti e 93 i feriti”

L’Isis nello scacchiere geopolitico. “Il pacifismo della ragione” mercoledì 8 alle 19, al PD Giubbonari

Si parlerà anche dei conflitti nel Medio Oriente nell’incontro pubblico organizzato dal circolo PD di Roma Centro storico, in via dei Giubbonari, a due passi da Campo dei Fiori. Alla vigilia della ventesima Marcia della Pace da Perugia ad Assisi, sul tema indicato nel titolo interverranno Flavio Lotti, coordinatore della Tavola della Pace e organizzatore dellaContinua a leggere “L’Isis nello scacchiere geopolitico. “Il pacifismo della ragione” mercoledì 8 alle 19, al PD Giubbonari”

Come difendere l’Occidente

Roma, 6 settembre 2014 – “L’Occidente da difendere” è il titolo dell’ editoriale di Ezio Mauro, direttore de “La Repubblica”, apparso ieri mattina su quel giornale. Vagamente retorico, pare voler sottolineare la drammaticità dell’attuale momento storico-politico nel giorno in cui la NATO viene convocata per prendere decisioni sulla risposta da dare alle minacce aggressive dellaContinua a leggere “Come difendere l’Occidente”

“L’intervento in Siria destabilizzerebbe l’Europa”. Intervista al generale Fabio Mini

di Gianni Rossi, 9 settembre 2013 E’ uno dei massimi esperti di strategia geopolitica, è stato capo di Stato maggiore del Comando NATO per il Sud Europa e dal gennaio2001 ha guidato il Comando Interforze delle Operazioni nei Balcani. Dall’ottobre 2002 all’ottobre 2003 è stato anche il capo delle operazioni di pace perla NATO in KosovoContinua a leggere ““L’intervento in Siria destabilizzerebbe l’Europa”. Intervista al generale Fabio Mini”

gtag('config', 'GTM-K2KB4MR', { 'send_page_view': false });