Vai alla barra degli strumenti

Bolivia e il colpo di Stato truccato, Evo Morales in Messico

Il Presidente della Bolivia Evo Morales, capo del primo governo indigeno nella storia del paese, si è rifugiato in Messico dopo essersi dimesso per evitare la guerra civile, ma odio e violenze non si fermano, ci aggiorna Ennio Remondino su Remocontro e scrive anche di retroscena internazionali e di “una destra nazifascista col segno dellaContinua a leggere “Bolivia e il colpo di Stato truccato, Evo Morales in Messico”

Que viva Mexico

***di Livio Zanotti, 28 giugno 2018 – Forse non c’è niente di stonato nelle trombe dei mariachi (si, sempre loro: ma ora in tv…), che in questo Messico mezzo dissanguato e sul punto di tornare alle urne presidenziali rievocano Zapata, Villa, Orozco, i guerriglieri del sud e del nord, sulle note di Carabina 30.30, conContinua a leggere “Que viva Mexico”

Messico, ucciso Valdez, la guerra del narco-stato al giornalismo contro

***di Ennio Remondino, 17 maggio 2017 – Otto vittime da inizio anno, più di un morto al mese nella guerra che quasi nessuno racconta. Caccia al giornalista curioso, in Messico, se sei dalla parte dei narcos che comandano o se denunci in maniera troppo aperta le evidenti complicità dello Stato. Ieri nello stato nord-occidentale diContinua a leggere “Messico, ucciso Valdez, la guerra del narco-stato al giornalismo contro”

Messico, ucciso Valdez, la guerra del narco-stato al giornalismo contro

***di Ennio Remondino, 17 maggio 2017 – Otto vittime da inizio anno, più di un morto al mese nella guerra che quasi nessuno racconta. Caccia al giornalista curioso, in Messico, se sei dalla parte dei narcos che comandano o se denunci in maniera troppo aperta le evidenti complicità dello Stato. Ieri nello stato nord-occidentale diContinua a leggere “Messico, ucciso Valdez, la guerra del narco-stato al giornalismo contro”

I Tg di giovedì 18 febbraio

***di Lorenzo Coletta – La consueta conferenza stampa di Papa Francesco durante il volo di ritorno dal Messico occupa l’apertura di molte testate (Tg2, Tg3, Tg5), mettendo in secondo piano anche l’atteso vertice del Consiglio d’Europa (apertura per Tg1 e Tg La7), dove le trattative per scongiurare Brexit paiono ancora in alto mare. Gli interventi delContinua a leggere “I Tg di giovedì 18 febbraio”

Que viva Mexico

Dal mio vecchio amico e collega Livio Zanotti, per molti anni corrispondente RAI dall’America latina, mi giunge questa lettura laica della visita di Papa Francesco in Messico, che racconta in breve la novità del suo chiedere scusa agli indios sfruttati e segregati dai “conquistadores” , il suo piegarsi sulle piaghe di una terra devastata dalla corruzione e dalla violenzaContinua a leggere “Que viva Mexico”

Cinquestelle, un canguro e la mina Bagnasco. Con I Tg di mercoledì 17 febbraio

 Sembra che ieri il gruppo Pd del Senato abbia confermato la decisione di non cedere alla pressione dei centristi e dei cattodem per lo stralcio delle adozioni e andare avanti con il ddl Cirinnà. Con l’obiettivo di approvare la legge e far sciogliere dall’aula il nodo dell’articolo 5 sull’adozione del figlio del partner (stepchild adoption). Benissimo. Purché, però,Continua a leggere “Cinquestelle, un canguro e la mina Bagnasco. Con I Tg di mercoledì 17 febbraio”

“Insurgent Mexico” 100 anni dopo, da “Viva Zapata” a “Viva el Papa”.

E’ arrivato il momento di ridare la parola a Piero Schiavazzi, tra i vaticanisti uno dei miei preferiti, che nel suo pittoresco linguaggio ci racconta le 48 ore di Francesco nelle terre dei narcos. E dopo il giorno del perdono arriva quello del giudizio (nandocan).  ***da Piero Schiavazzi, L’Huffington Post, 16 febbraio 2016 – “Messico eContinua a leggere ““Insurgent Mexico” 100 anni dopo, da “Viva Zapata” a “Viva el Papa”.”

Sangue chiama sangue. I Tg di lunedì 15 febbraio

 ***di Lorenzo Coletta – Le tremende immagini che giungono dal confine siriano con la Turchia, dove 5 ospedali e due scuole sono stati bombardati – apparentemente dall’aviazione russa – provocando decine di vittime civili, si impongono in apertura su Tg1, Tg3 e Tg La7. Damasco accusa l’America, mentre la Turchia (che nelle stesse ore haContinua a leggere “Sangue chiama sangue. I Tg di lunedì 15 febbraio”

Papa Francesco nell’Inferno del Messico

Roma, 12 febbraio 2016 – L’inferno del narcotraffico, quello realisticamente descritto nelle fiction terrificanti di “Narcos”, diffuse da Netflix in tutto il mondo, o meglio ancora narrato nelle pagine di “ZeroZeroZero”, il libro inchiesta di Roberto Saviano sulle bande della cocaina. Sarà questo il Messico che accoglierà tra poche ore Papa Francesco, subito dopo lo storico incontro nell’isolaContinua a leggere “Papa Francesco nell’Inferno del Messico”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: