Alzarsi dal divano

Può sembrarci un paradosso che sia un anziano giornalista ed ex senatore della prima repubblica a richiamare tutti alla necessità non trattabile della politica e al diritto dovere costituzionale di “concorrere a determinare la politica nazionale” (art.49). E in effetti questo appello fin troppo appassionato lo è, ma sarà meglio ascoltarlo prima che il disgustoContinua a leggere “Alzarsi dal divano”

L’Italia che non c’è

Questa volta vale la pena di pubblicarla per intero la newsletter dell’amico Raniero sul sito dell’associazione che segue e dirige. Per la verità i più anziani tra noi, impegnati a sinistra, si sono sempre lamentati anche nella seconda metà del secolo scorso e anche dopo la fine della guerra fredda della subalternità “atlantica” dell’Italia agliContinua a leggere “L’Italia che non c’è”

26 Anna Frank

Dalla newsletter del sito @chiesadituttichiesadeipoveri che ricevo regolarmente e offre frequenti motivi di riflessione sull’attualità ho tratto questo commento di Raniero La Valle alla notizia delle 26 donne morte ripescate recentemente nel Mediterraneo (nandocan) ***di Raniero La Valle, 8 novembre 2017 – le elezioni in Sicilia hanno riportato la destra al potere e prodotto ilContinua a leggere “26 Anna Frank”

26 Anna Frank

Dalla newsletter del sito @chiesadituttichiesadeipoveri che ricevo regolarmente e offre frequenti motivi di riflessione sull’attualità ho tratto questo commento di Raniero La Valle alla notizia delle 26 donne morte ripescate recentemente nel Mediterraneo (nandocan) ***di Raniero La Valle, 8 novembre 2017 – le elezioni in Sicilia hanno riportato la destra al potere e prodotto ilContinua a leggere “26 Anna Frank”

Vertice Malta. Unicef: in 3 mesi 190 bambini morti nel Mediterraneo

“L’Ue accoglie con favore il memorandum di intesa” firmato tra Roma e Tripoli “ed è pronta a sostenere l’Italia nella sua attuazione”». Al vertice di Malta, un successo per l’Italia e per Gentiloni che sono riusciti a portare la Libia in cima all’agenda Ue. I piani sono in  realtà due, uno europeo e uno italiano. AContinua a leggere “Vertice Malta. Unicef: in 3 mesi 190 bambini morti nel Mediterraneo”

Viminale: 3 comuni su 4 senza migranti, ma 1000 sono già in emergenza

Roma, 17 novembre 2016 – 27.500 migranti sbarcati sulle coste italiane nel solo mese di ottobre, la cifra più alta degli ultimi tre anni. L’anno scorso, stesso mese, furono 8915, meno di un terzo. Sono i dati appena pubblicati dal ministero degli interni, confermati da Frontex, l’agenzia europea della guardia di frontiera e costiera. IntervistatoContinua a leggere “Viminale: 3 comuni su 4 senza migranti, ma 1000 sono già in emergenza”

Batracomiomachia. I Tg di martedì 7 giugno

Mentre Baldazzi osserva che i telegiornali stentano, nella cronaca politica interna, ad uscire dall’esposizione rituale del battibecco tra i partiti, devo riconoscere che ieri i due talk show della serata, Ballarò e Di Martedì, hanno offerto qualche interessante segno di ravvedimento sia nel modo brillante di condurre le interviste agli ospiti, sia nell’inserimento di spiegazioni e reportage,Continua a leggere “Batracomiomachia. I Tg di martedì 7 giugno”

La sentenza via post. I Tg di venerdì 13 maggio

“Mentana segnala che, in piena campagna per le amministrative, l’assist lanciato dal Movimento ai suoi competitor è plateale”. Tradotto in italiano per i miei coetanei: Mentana rileva che l’aiuto dato con questi metodi autoritari dal movimento 5 stelle ai partiti concorrenti nelle elezioni amministrative è di tutta evidenza (nandocan). ***di Luca Baldazzi – Per Pizzarotti la comunicazione diContinua a leggere “La sentenza via post. I Tg di venerdì 13 maggio”

Sfiducia numero 31. I Tg di martedì 19 aprile

***di Luca Baldazzi – Lo scontro che ha preceduto il voto di fiducia, tutt’ora in corso al Senato, occupa le aperture di Tg1, Tg3, Tg5 e Tg La7. Doppio titolo su alcune testate, uno dedicato al discorso del premier, che si scalda sul tema della differenza tra giustizia e giustizialismo parlando di “sceneggiate televisive” cheContinua a leggere “Sfiducia numero 31. I Tg di martedì 19 aprile”

Le vittime, l’Italia e l’Europa. I Tg di lunedì 18 aprile 2016

***Baldazzi è contento perché “i toni catastrofisti adottati da una parte dell’informazione che nella primavera 2015 annunciavano il “pericolo invasione” sono, ad un anno di distanza, sostanzialmente scomparsi. Il che non è male”. Oppure sono scomparsi perché quei toni catastrofisti sembrano avere già avuto risposta nella chiusura degli Stati europei nei confronti dei migranti, il che è decisamente male (nandocan).Continua a leggere “Le vittime, l’Italia e l’Europa. I Tg di lunedì 18 aprile 2016”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti