La vittoria di Daphne (03:21)

Roma, 18 dicembre 2019 -Una settimana fa, nella sede romana della federazione della stampa, Articolo 21 ha consegnato il premio per la libertà di informazione a Manuel Delia, collega ed amico di Daphne Caruana Galizia, la giornalista uccisa con un’autobomba il 16 ottobre 2017. Anche Manuel è stato minacciato di morte per avere contribuito aContinua a leggere “La vittoria di Daphne (03:21)”

Mafia e corruzione, il patto seriale che strozza l’Italia

***di Pier Camillo Davigo, 20 febbraio 2017* – Nella mia attività di magistrato, ormai quasi quarantennale, mi sono dovuto occupare a lungo di corruzione e di criminalità organizzata; e me ne occupo ancora oggi, sia pure come giudice di legittimità. Ho avuto modo, quindi, di esaminare da vicino e nel lungo periodo fatti e protagonistiContinua a leggere “Mafia e corruzione, il patto seriale che strozza l’Italia”

Libertà di informazione sempre più giù…

…senza dimenticare che ora ci si mette anche il Vaticano, con il processo a Gianluigi Nuzzi ed Emiliano Fittipaldi, che rischiano fino a otto anni di carcere per aver svolto inchieste su scandali e intrighi all’interno della Santa Sede. Condivido dalla prima all’ultima parola quanto scrive, nell’articolo che segue, il presidente della FNSI, ma credoContinua a leggere “Libertà di informazione sempre più giù…”

Vespa è ciò che gli è stato concesso di essere, ‘confessa’ l’ex dg Rai Celli

***Del giudizio di Pier Luigi Celli, mi fido. Come sindacalista dell’Usigrai, ho avuto varie volte occasione di frequentarlo quando era a capo del personale, o per peggio dire delle risorse umane. In ragione di quel suo incarico, e dell’altro ancora più impegnativo di direttore generale dell’azienda di servizio pubblico, la riflessione di Celli su Bruno VespaContinua a leggere “Vespa è ciò che gli è stato concesso di essere, ‘confessa’ l’ex dg Rai Celli”

Mattarella. Una mattina al Politeama.

Da Giorgio Balzoni, quirinalista del Tg1,  qualche ricordo sugli inizi dell’attività politica del nuovo Capo dello stato (nandocan) ***di Giorgio Balzoni, 3 gennaio 2015* – Ho conosciuto l’allora professore universitario Sergio Mattarella nel 1983 quando “Il Popolo”,il giornale della Democrazia cristiana del quale ero redattore, mi incaricò di seguire la sua prima campagna elettorale per la CameraContinua a leggere “Mattarella. Una mattina al Politeama.”

Migliaia di giovani sfilano per le vie di Latina per dire NO alle mafie

Dovunque si trovi – e oggi non c’è quasi lembo di terra italiana che non sia in qualche misura inquinato dalla sua corruttiva presenza –  la mafia potrà essere combattuta e vinta soltanto sollevando il velo di omertà o di paura che la nasconde. Dovunque, anche da quanti non hanno direttamente a che fare conContinua a leggere “Migliaia di giovani sfilano per le vie di Latina per dire NO alle mafie”

Per cambiare davvero verso serve una rigorosa legge sul conflitto di interessi

Dopo le reciproche aperture dei giorni scorsi, credo che la minoranza di sinistra del Pd farebbe bene a dedicarsi unita all’impegno di  continuare  il dialogo del Partito democratico coi 5 stelle su obbiettivi come quelli indicati da Giulietti, sui quali peraltro si è già verificato in passato un comune orientamento. E che i 5 stelle dovrebberoContinua a leggere “Per cambiare davvero verso serve una rigorosa legge sul conflitto di interessi”