Chi vuole la guerra tra i poveri?

Roma, 21 dicembre 2016 – Non era lui il killer di Berlino ma è bastato che la polizia tedesca arrestasse la sera dell’attentato un profugo pakistano perché anche da noi sulla stampa di destra ricomparissero i toni da crociata sugli immigrati, che è poi esattamente quello che i terroristi si aspettano. E non da parteContinua a leggere “Chi vuole la guerra tra i poveri?”

Le guerre arabe alla vigilia della Yalta mediorientale

 “il 20 luglio, scrive Riccardo Cristiano nell’articolo che segue, ripreso dal “Mondo di Annibale –  quando il 5+1 tratterà sul nucleare con Teheran potrebbe cominciare a vedersi il Nuovo Medio Oriente, e il senso delle guerre arabe, tutte funzionali a Teheran”. Potrebbe, chissà. Ma il disegno coerente attribuito a Obama e Teheran da questa analisi mi pareContinua a leggere “Le guerre arabe alla vigilia della Yalta mediorientale”

Crisi Ucraina. La chiave di svolta della finlandizzazione

 Henry Kissinger, Lucio Caracciolo e ora Vincenzo Camporini, tre esperti di grande prestigio che propongono un obbiettivo strategico fondato sopra argomenti di buon senso che anche un pacifista ignorante come me è in grado di comprendere e condividere. Non dovremmo permettere né a Putin né ai nazionalisti ucraini di trascinarci in un clima di guerra, fredda oContinua a leggere “Crisi Ucraina. La chiave di svolta della finlandizzazione”