Due giornalisti su tre guadagnano meno di mille euro al mese

Roma, 6 febbraio 2017 – Due giornalisti su tre non hanno un lavoro stabile in redazione e guadagnano in media (dati che si riferiscono al 2015) la generosa paga di 11.241 euro all’anno, meno di un quinto rispetto alla media dei loro colleghi dipendenti. Poco più di un giornalista autonomo su 2 (il 54,3%) denunciaContinua a leggere “Due giornalisti su tre guadagnano meno di mille euro al mese”

Video, la nuova ed eccitante sfida del giornalismo su dispositivi mobili

Credo che all’entusiasmo di Garcia, ripreso da LSDI, si possa contrapporre qualche argomento. Per seguire l’informazione video non basta lo schermo, serve un auricolare, non sarà un ostacolo ma un impiccio sì, e comunque mostrerebbe un desolante spettacolo di solitudini in autobus e treni affollati. Poi, se i video arricchiscono senza dubbio l’informazione, quale postoContinua a leggere “Video, la nuova ed eccitante sfida del giornalismo su dispositivi mobili”

Abbracci, baci e carezze: forze dell’ordine, dimostranti e media nei conflitti di piazza

LSDI propone un breve saggio di “Culture visuelle” che consiglio a tutti, in particolare a colleghi giornalisti, fotografi e operatori, di leggere integralmente (nandocan) *****Redazione LSDI | 26 maggio 2014 – Le immagini di alcuni momenti degli scontri fra polizia e manifestanti in Italia è lo spunto da cui parte  Ulrike Lune Riboni per sviluppare – suContinua a leggere “Abbracci, baci e carezze: forze dell’ordine, dimostranti e media nei conflitti di piazza”

Fiducia e credibilità per il futuro del giornalismo, basta ”cultura dello scoop”

Ecco finalmente qualcuno che ragiona controcorrente. Ma questa degli scoop è una vecchia storia. Per quasi tutta la mia vita professionale (cinquant’ anni e più come giornalista professionista) sono stato inseguito dal mito della rapidità ad ogni costo. “I treni non ti aspettano”, diceva già il mio primo capocronista. E della brevità purchessia, naturalmente. “IlContinua a leggere “Fiducia e credibilità per il futuro del giornalismo, basta ”cultura dello scoop””

ANSA – Freelance e precari scrivono al Papa: “Ci aiuti a far capire che non è privilegio” – Il rapporto LSDI: “Che fare?”

(ANSA) – FIRENZE, 2 NOV – Una lettera aperta, firmata da 11 giornalisti freelance italiani, e’ stata consegnata da qualche giorno al Pontefice, Papa Francesco. Tema: le condizioni “di sfruttamento e mancanza di tutele in cui versano in Italia la maggior parte dei giornalisti lavoratori autonomi”. “Secondo dati ufficiali, sono oggi il 60% di quelliContinua a leggere “ANSA – Freelance e precari scrivono al Papa: “Ci aiuti a far capire che non è privilegio” – Il rapporto LSDI: “Che fare?””

Obama peggio di Nixon nell’ attacco al giornalismo. Solidarietà transnazionale contro la sorveglianza di massa

dalla Redazione di LSDI,  13 ottobre 2013 ‘’Obama sorpasserà Nixon come peggior presidente degli Stati Uniti nel campo del rapporto fra sicurezza Nazionale e libertà di stampa“. E’ la convinzione di James Goodale, ex consigliere del New York Times, secondo cui ‘’il Presidente Obama punta a criminalizzare l’ informazione giornalistica sulla sicurezza nazionale’’. Lo osserva sul Guardian  Glenn Greenwald (il giornalista che haContinua a leggere “Obama peggio di Nixon nell’ attacco al giornalismo. Solidarietà transnazionale contro la sorveglianza di massa”