Tripoli, Malta e Cosa nostra: le rotte del ‘Libyagate’. Così i pirati del petrolio fanno affari con i guardacoste

L’inchiesta di Irpi (Investigative Reporting Project Italy) con Avvenire. Le indagini sul cartello dell’oro nero in affari coi trafficanti di uomini e armi. Sintesi dell’inchiesta di Lorenzo Bagnoli (Irpi Media) e Nello Scavo (Avvenire), sulle connessioni criminali nel Mediterraneo. Rivelazioni sulla faida tra clan libici d’intesa con faccendieri maltesi e mafiosi siciliani.Dalle raffinerie libiche finoContinua a leggere “Tripoli, Malta e Cosa nostra: le rotte del ‘Libyagate’. Così i pirati del petrolio fanno affari con i guardacoste”

Più migranti dalla Tunisia della crisi economica che dalla Libia della guerra

***da Remocontro – 28 luglio 2020 Più migranti ora dalla Tunisia che dalla Libia, e da quelle coste sono due ore di gommone per arrivare a Lampedusa. La ministra degli interni Lamorgese a Tunisi dal presidente Saied. l’Italia chiederà all’Ue investimenti nel paese per fermare la crisi economica innescata dalla pandemia. lo stato nordafricano èContinua a leggere “Più migranti dalla Tunisia della crisi economica che dalla Libia della guerra”

Ascoltiamoli “a casa loro”. Rompiamo il silenzio sull’Africa

La RAI, sedicente servizio pubblico radiotelevisivo, ha di recente portato a 23 il numero dei suoi corrispondenti dall’estero. E per dimostrare il proprio interesse per quanto avviene nel continente africano, dalle tragedie e dalle sofferenze del quale dipende oltretutto una delle principali emergenze di casa nostra, ha lasciato un solo corrispondente ad occuparsi di quantoContinua a leggere “Ascoltiamoli “a casa loro”. Rompiamo il silenzio sull’Africa”

Ascoltiamoli “a casa loro”. Rompiamo il silenzio sull’Africa

La RAI, sedicente servizio pubblico radiotelevisivo, ha di recente portato a 23 il numero dei suoi corrispondenti dall’estero. E per dimostrare il proprio interesse per quanto avviene nel continente africano, dalle tragedie e dalle sofferenze del quale dipende oltretutto una delle principali emergenze di casa nostra, ha lasciato un solo corrispondente ad occuparsi di quantoContinua a leggere “Ascoltiamoli “a casa loro”. Rompiamo il silenzio sull’Africa”

Non è la nostra Europa (video 5’04”)

Roma, 28 marzo 2017 – Sotto il Ponte di Castel Sant’Angelo, organizzazioni note della società civile come Medici Senza Frontiere, A buon diritto, Amref, Arci nazionale, Baobab Experience, Centro Astalli, CIR – Consiglio Italiano per i Rifugiati, Comitato 3 Ottobre, Intersos, Legambiente Onlus, MEDU – Medici per i Diritti Umani, R@inbow for Africa – R4A, SaveContinua a leggere “Non è la nostra Europa (video 5’04”)”

Missione sanitaria ma molto militare in Libia, dubbi e timori

“L’obiettivo di fornire un supporto sanitario all’ospedale di Misurata per curare i feriti di guerra poteva essere perseguito a più basso profilo e con minore esposizione al rischio bellico e terroristico mobilitando strutture sanitarie private o appartenenti a organizzazioni non governative e assicurando i compiti di protezione a compagnie di sicurezza privata (security contractors)”. CosìContinua a leggere “Missione sanitaria ma molto militare in Libia, dubbi e timori”

Amnesty: rapporto choc sulle violenze contro migranti e rifugiati in Libia

In un rapporto pubblicato stamani, Amnesty International ha raccolto altre orribili testimonianze di violenza sessuale, uccisioni, torture e persecuzione religiosa, che migranti e rifugiati subiscono affidandosi ai trafficanti nel percorso verso la Libia e all’interno di questo Paese. L’organizzazione per i diritti umani ha parlato con una novantina di loro nei centri d’accoglienza della Puglia e dellaContinua a leggere “Amnesty: rapporto choc sulle violenze contro migranti e rifugiati in Libia”