Il riassunto

Roma, 10 settembre 2017 – Ci provano da dieci anni. Cominciò il ministro della Giustizia Mastella nel 2007, governo Prodi. Due anni dopo il ministro Alfano con Berlusconi premier, fino all’attuale guardasigilli Orlando. Tutti sollecitati, incalzati, pressati dalla gran parte della nostra classe dirigente politica e non solo, stanca di veder riportata sulla stampa oContinua a leggere “Il riassunto”

World Press Freedom Day, giornata mondiale della libertà di stampa

***di Ennio Remondino, 3 maggio 2016 – 3 maggio, giornata mondiale della libertà di stampa. Appuntamento a pochi giorni dalla classifica sul grado di libertà di stampa nei diversi Paesi del mondo nel rapporto annuale di Reporters Sans Frontieres. Ancora una volta l’Italia non brilla Il nostro Paese scende di ben quattro posizioni dalla 73esima delContinua a leggere “World Press Freedom Day, giornata mondiale della libertà di stampa”

NO bavaglio all’informazione. Presidio alle ambasciate di Iran, Egitto, Turchia (video 4’53”)

Roma, via Palestro, presso l’ambasciata turca. Contro il bavaglio all’informazione in Iran, Egitto,Turchia. Che le ambasciate dei Paesi del bavaglio non ci avrebbero fatto avvicinare lo avevamo immaginato, ma qualche isolato più in là il nostro presidio lo abbiamo fatto lo stesso. Un sit in itinerante promosso da Articolo 21 in collaborazione con FNSI, AmnestyContinua a leggere “NO bavaglio all’informazione. Presidio alle ambasciate di Iran, Egitto, Turchia (video 4’53”)”

Giornata mondiale della libertà di stampa, tutte le manifestazioni del 2 e 3 maggio

***da articolo21.org – Tutto pronto per la “48 ore per l’informazione” organizzata dalla Fnsi, insieme a UsigRai, Articolo 21, Reporters sans Frontieres Italia, Amnesty International Italia e Pressing NoBavaglio, in concomitanza con la Giornata mondiale della libertà di stampa che si celebra il 3 maggio. Si parte lunedì 2 maggio, dalle 10 alle 13, conContinua a leggere “Giornata mondiale della libertà di stampa, tutte le manifestazioni del 2 e 3 maggio”

Libertà di stampa, Italia pessima, ma come è fatta la classifica?

Il sito di Ennio Remondino è lodevolmente sottotitolato “La virtù del dubbio” e, ferme restando le ragioni che giustificano la severità del giudizio sulla libertà e il pluralismo dell’informazione nel nostro Paese, io sono d’accordo con lui. Tanto più che gli errori riscontrati non cambiano una realtà che è sotto i nostri occhi e cheContinua a leggere “Libertà di stampa, Italia pessima, ma come è fatta la classifica?”

Rapporto Rsf: sia punito il diffamatore temerario e in malafede

Quelle di articolo21 sono considerazioni, denunce e proposte fatte più volte anche su questo blog. Purtroppo con l’andare del tempo e con la frantumazione della professione la coscienza sindacale dei giornalisti sembra essersi ridotta anziché adeguarsi alle pressioni crescenti del potere politico, finanziario, spesso anche mafioso. Eppure la solidaretà è l’unica arma che abbiamo e chiContinua a leggere “Rapporto Rsf: sia punito il diffamatore temerario e in malafede”

Libertà di informazione sempre più giù…

…senza dimenticare che ora ci si mette anche il Vaticano, con il processo a Gianluigi Nuzzi ed Emiliano Fittipaldi, che rischiano fino a otto anni di carcere per aver svolto inchieste su scandali e intrighi all’interno della Santa Sede. Condivido dalla prima all’ultima parola quanto scrive, nell’articolo che segue, il presidente della FNSI, ma credoContinua a leggere “Libertà di informazione sempre più giù…”

Minacce o querele, nel mirino c’è il cronista d’inchiesta. Intervista a Sigfrido Ranucci

Da articolo21.org vi propongo questa intervista di un cronista televisivo che può dare una vaga idea di quanto possa essere scomoda la vita di un giornalista d’inchiesta quando non voglia limitarsi a porre domande scontate, anche se nei toni inutilmente aggressive, al personaggio da intervistare. Quella delle “querele temerarie” è una piaga che attende da troppo tempoContinua a leggere “Minacce o querele, nel mirino c’è il cronista d’inchiesta. Intervista a Sigfrido Ranucci”

La Polonia di Radio Maryja. La Crociata per la Patria. Il rosario e l’esorcista

Che democrazia può resistere nella Polonia autoritaria e fideista che demonizza letteralmente gli avversari? Certo non è il futuro che sognavamo al tempo di Solidarnosc.  Accade a Varsavia domenica pomeriggio. Davanti alla sede del quotidiano Gazeta Wyborcz, testata simbolo della democrazia in Polonia, migliaia di  patrioti in preghiera, sostenitori  dell’ex premier Lech Kaczyński e devoti ascoltatori di Radio Maryja,Continua a leggere “La Polonia di Radio Maryja. La Crociata per la Patria. Il rosario e l’esorcista”

Il bavaglio si aggira per l’Europa. “Così i governi vogliono cancellare l’informazione”

Perché stupirsi? E’ sempre accaduto, quando e dovunque il potere ha tentato di prevalere sulle libertà e i diritti dei cittadini. E tutto, oggi, dallo schiacciamento finanziario della Grecia alle crudeli barriere contro i migranti, dallo scandalo della grande industria automobilistica alla predicazione “sovversiva” di Papa Francesco esige che si pongano limiti a rivelazioni eContinua a leggere “Il bavaglio si aggira per l’Europa. “Così i governi vogliono cancellare l’informazione””

gtag('config', 'GTM-K2KB4MR', { 'send_page_view': false });
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: