Europa impotente

Se neppure crisi pericolose come questa, a due passi da casa nostra, riescono a convincere popoli e Stati europei a condividere una parte della loro sovranità con l’Unione, quel tanto che basta a rappresentare una sola voce, autorevole e indipendente, capace non solo di invocare moderazione, come oggi penosamente si limita a fare,  ma diContinua a leggere “Europa impotente”

Guerre Usa dalle Torri gemelle, mezzo milione di morti

Dati e cifre  terribili sulle vittime della “guerra mondiale a pezzi”, di cui parla instancabilmente Papa Francesco. Una piccola parte del dolore provocato in questi anni. Il dolore delle guerre americane nate da quel dannato 11 settembre. Esclusi i morti della guerra in Siria (oltre 500mila) o di altri macelli, vedi Yemen e conflitti minori. CostContinua a leggere “Guerre Usa dalle Torri gemelle, mezzo milione di morti”

Neonazisti, estremisti e segregazionisti.I Tg di venerdì 17 maggio

“Lacrime e cinismo, le borse fanno boom” ha titolato ieri il TG4, spiegando come le borse abbiano letto l’omicidio di Jo Cox come un aiuto alla propaganda del No Brexit. Che il fattore emotivo induca nei mercati oscillazioni che hanno ben poco a che vedere con l’andamento dell’economia reale è dato per scontato e faContinua a leggere “Neonazisti, estremisti e segregazionisti.I Tg di venerdì 17 maggio”

Concertazione e insulti. Caffè del 25 maggio

La concertazione è una promessa fatta in campagna elettorale. Vedremo il seguito. Gli insulti agli avversari, invece, sono un comportamento d’attualità, anche se l’uscita della Boschi – definita oggi “imprudente” da Stefano Folli – è stata corretta ieri da Renzi con una redistribuzione dei presunti SI e NO al referendum tra i “veri” partigiani. Dato che sonoContinua a leggere “Concertazione e insulti. Caffè del 25 maggio”

Dalla Libia all’Iraq le nostre guerre per “risolvere le controversie internazionali”

CON NOI AL COMANDO – In Iraq come in Libia, il problema è quello di sapere in quali e quanti pasticci, per usare un eufemismo, ci stiamo infilando. Ieri i governi americano e italiano hanno ribadito che è indispensabile in Libia un governo di unità nazionale per dare il via alla progettata missione ONU sottoContinua a leggere “Dalla Libia all’Iraq le nostre guerre per “risolvere le controversie internazionali””

L’Iraq smentisce Renzi sulla diga Saddam a Mosul. L’azzardo Porta a porta

Pare che a Bagdad (e nei nostri giornali?) non sappiano che gli annunci di Renzi, tanto più se son fatti nello studio di Vespa, vanno comunque presi con beneficio d’inventario. E che la ministra Pinotti, che ne può fare così pochi, non se li lascia scappare. (nandocan). ***di Ennio Remondino, 22 dicembre 2015* – Il contratto. IlContinua a leggere “L’Iraq smentisce Renzi sulla diga Saddam a Mosul. L’azzardo Porta a porta”

“La Siria di padre Paolo e oltre”. Il 26 maggio un convegno alla Fnsi

Nel suo libro “Collera e luce” padre Paolo Dall’Oglio avvertiva che anche a volerla guardare con disinteresse la tragedia di Siria già irrompeva nella nostra quotidianità con una marea di profughi inarrestabile, ingestibile. “Intenzionalmente – scrive Riccardo Cristiano –  si è fatto della Siria e dell’Iraq un laboratorio capace di produrre Frankenstein” (nandocan). ***di Riccardo Cristiano,Continua a leggere ““La Siria di padre Paolo e oltre”. Il 26 maggio un convegno alla Fnsi”

Politica à gogo. I Tg di lunedì 9 marzo

  A me non dispiacerebbe se, alla RAI come a Mediaset, un telegiornale si occupasse prevalentemente, non esclusivamente, di politica interna, un altro di politica estera e un terzo magari di cultura e spettacolo (come avrete capito non sono molto interessato allo sport ;-). Il tg della Sette si distingue meritevolmente proprio per approfondire in modo piùContinua a leggere “Politica à gogo. I Tg di lunedì 9 marzo”

E pur si muove! I Tg di mercoledì 4 marzo

***di Osservatorio Tg – Qualcosa sembra muoversi sia in Italia che a Bruxelles, ma la direzione non è ancora ben definita. Partendo dall’Europa, la promessa della Commissione di un impegno reale sulle stragi nel Mediterraneo, nel giorno dell’ulteriore strage di 10 migranti e dei quasi mille salvati da Triton (apertura per i Tg Rai e su Mediaset) faContinua a leggere “E pur si muove! I Tg di mercoledì 4 marzo”

Politica uber alles. I Tg di venerdì 6 febbraio

 di Alberto Baldazzi – Nel giorno del blocco di più di metà del Paese per neve, ghiaccio e improvvidenza dei gestori su autostrade e ferrovie, Enrico Mentana fa lo slalom tra maltempo e Isis per aprire – indovinate un po’? – sulla politica. Al microscopio i movimenti più o meno evidenti dei settori parlamentari dispostiContinua a leggere “Politica uber alles. I Tg di venerdì 6 febbraio”