Camminare l’inverno (00:25″)

Camminare l’inverno e i suoi sentieri, alla nebbia rubando i suoi ricordi, quell’oggi che riappare come ieri, quel sapore di pane che non mordi, sorridendo alla vita che rimane, come col burro ammorbidivi il pane. 31 gennaio 2020

Un Papa “sorprendente”. I Tg di venerdì 13 marzo

Che le iniziative di un Papa “comunista”, banalità mediatica su cui lui ha spesso ironizzato, siano sottovalutate sui telegiornali di Berlusconi non mi pare così difficilmente spiegabile (come scrive Baldazzi). E ben motivata mi pare l’attenzione al suo “presentimento”, che Bergoglio avrebbe confessato in un’intervista alla tv messicana, di un “pontificato breve”. L’annuncio di un AnnoContinua a leggere “Un Papa “sorprendente”. I Tg di venerdì 13 marzo”

Dal treno

Al monotono ritmo dei binari/ si dilegua una vista/ di fugaci apparenze./ Ricamate di nebbia mattutina/ sfumano nel passato le colline:/ sono e non sono,/ sono e non sono…./ Fuori passa l’inverno. Qui sul treno/ timido il sole m’accarezza il viso.   Firenze-Roma, 2 gennaio 2014  

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti