La democrazia ai tempi del web

Roma, 18 marzo 2018 – Dalla rappresentanza mediante i partiti alla rappresentanza per mezzo del pubblico. Sarebbe questo, secondo Nadia Urbinati, docente di scienze politiche alla Columbia University e nota editorialista di Repubblica, il dato più significativo nei risultati elettorali del 4 marzo. E spiega. “Chi ha studiato il governo rappresentativo, prima fra primo fraContinua a leggere “La democrazia ai tempi del web”

Se non vogliamo che siano i giudici a decidere la politica

Roma, 12 aprile 2017 – Le contraddizioni attribuite ai Cinque Stelle non soltanto sulla collocazione, a destra o a sinistra, nello schieramento parlamentare ma anche e soprattutto sulla flessibile   democrazia interna del movimento hanno riacceso, col caso Genova,  il dibattito su quale sia il “metodo democratico” con cui l’articolo 49 della Costituzione prevede da 69Continua a leggere “Se non vogliamo che siano i giudici a decidere la politica”

Pisapia e le bufale in rete

Roma, 2 febbraio 2017 – “Un arbitro contro le bugie della Rete”, chiede, così titolando sulla “Repubblica” di oggi, anche un giurista e un politico progressista come Giuliano Pisapia, riconoscendo che “non è facile trovare una soluzione equilibrata” ed elencando alcune delle proposte avanzate in questi anni, a cominciare da quella del Presidente dell’Antitrust, Pitruzzella, cheContinua a leggere “Pisapia e le bufale in rete”

Ilfattoquotidiano.it chiede scusa. “Gravemente negligente sul caso di Tiziana Cantone”

Mi piacerebbe che il rammarico di Peter Gomez per la parte avuta nel gonfiare il caso Cantone avesse un seguito tra quanti credono di potersi permettere più facilmente in internet un’assenza di scrupoli comune purtroppo a tanta carta stampata. Una mancanza di senso di responsabilità che è poi difficile rimproverare al vasto popolo degli “webeti”, come liContinua a leggere “Ilfattoquotidiano.it chiede scusa. “Gravemente negligente sul caso di Tiziana Cantone””

Io e internet

***Roma, 29 aprile 2016 – Ho acquistato il mio primo computer il 9 gennaio 1989. Era un A286, ibm compatibile, volgarmente battezzato “cinese”, proprio per distinguerlo dal costosissimo IBM autentico, che in pochi si potevano permettere. Il mio primo provider su Internet e stata “agora”, se ben ricordo gestita dai radicali. Poi venne mclink, cheContinua a leggere “Io e internet”

Il racconto peggiore. I Tg di venerdì 29 aprile

 ***di Luca Baldazzi – Le rivelazioni sulla morte di Fortuna, bimba di 6 anni di Caivano fatta precipitare dall’ottavo piano dalla mano di un vicino che abusava di lei in un contesto di “totale omertà”- un’omertà che ha coperto altre simili violenze che le indagini hanno svelato – ottengono l’apertura delle testate Mediaset. Ampio loContinua a leggere “Il racconto peggiore. I Tg di venerdì 29 aprile”

Sfiducia numero 31. I Tg di martedì 19 aprile

***di Luca Baldazzi – Lo scontro che ha preceduto il voto di fiducia, tutt’ora in corso al Senato, occupa le aperture di Tg1, Tg3, Tg5 e Tg La7. Doppio titolo su alcune testate, uno dedicato al discorso del premier, che si scalda sul tema della differenza tra giustizia e giustizialismo parlando di “sceneggiate televisive” cheContinua a leggere “Sfiducia numero 31. I Tg di martedì 19 aprile”

La bella e la bestia (nera). I Tg di venerdì 18 dicembre

***di Luca Baldazzi – Le tensioni e gli scambi “veraci” al vertice di Bruxelles tra Renzi e la Cancelliera tedesca Merkel sui temi dell’unione bancaria, dell’immigrazione e del gasdotto russo-tedesco, e la Camera che respinge la mozione di sfiducia rivolta alla ministra Boschi per un presunto conflitto d’interessi “grande come una banca” (definizione del CinqueContinua a leggere “La bella e la bestia (nera). I Tg di venerdì 18 dicembre”

Not in my name. I Tg di venerdì 20 novembre

***di Luca Baldazzi – Alla vigilia dalla manifestazione che vedrà le comunità musulmane nelle principali città italiane esprimere il proprio dissenso verso gli attentati terroristici degli ultimi giorni, solo Tg4 continua pervicacemente sulla linea delle “prese di posizioni ambigue”. Posizioni che, guardando gli approfondimenti di Tg3 e Tg2, paiono invece abbastanza chiare: totale rifiuto edContinua a leggere “Not in my name. I Tg di venerdì 20 novembre”

Strage a Parigi: i nostri Tg in ritardo e insufficienti

Dal sito di “Giornalismo e democrazia”, una severa critica dell’ex Presidente della federazione della Stampa Vittorio Roidi all’inadeguatezza dei telegiornali italiani “quando c’è da seguire un evento eccezionale e improvviso” (nandocan) ***di Vittorio Roidi,16 novembre 2015 – E’ stato praticamente un flop . La sera del 13 novembre l’apparato dei nostri canali televisivi ha fatto moltaContinua a leggere “Strage a Parigi: i nostri Tg in ritardo e insufficienti”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti