Tina Anselmi e la fragilità della democrazia

Roma, 1 novembre 2016 – “Un bene delicato, fragile, deperibile, una pianta che attecchisce solo in certi terreni, precedentemente concimati, attraverso la responsabilità di tutto un popolo”. Questo era la democrazia per Tina Anselmi. Non semplicemente l’andare a votare e neppure il progresso economico. Negli elenchi di Gelli furono trovati, come è noto, 950 nominativi,Continua a leggere “Tina Anselmi e la fragilità della democrazia”

Cosa penserebbe Aldo Moro di quanto sta avvenendo nel nostro Paese?

Aldo Moro, Enrico Berlinguer, nomi destinati a tornare spesso nella memoria dei democratici italiani, insieme con la nostalgia di una politica buona e seria che oggi sembra irrimediabilmente negata. Eppure, giganti circondati da pigmei, sono usciti entrambi sconfitti. Hanno  segnato profondamente la nostra storia, il primo ancor più del secondo, con la sua visione aperta eContinua a leggere “Cosa penserebbe Aldo Moro di quanto sta avvenendo nel nostro Paese?”