Giornalismo da ieri al futuro (13:06)

Sergio Lepri, giornalista e saggista, storico direttore dell’Agenzia ANSA che ha guidato per quasi trent’anni, ha festeggiato il 17 ottobre scorso i suoi cento anni con gli studenti del Liceo classico “Terenzio Mamiani” di Roma. Nel corso di una lezione nell’aula magna dell’Istituto, ha ripercorso con straordinaria vivacità intellettuale e sguardo  critico e ironico maContinua a leggere “Giornalismo da ieri al futuro (13:06)”

Turisticizzazione? No, grazie

***di Massimo Marnetto, 7 maggio 2018 – “Turistificazione”: lo chiama così il turismo infestante, la rete delle “Città per chi le abita” (Ciutat per a qui l’habita), nata a Barcellona, ma ben presto propagatasi in tutta la Spagna – a cui hanno già aderito alcuni comitati di Venezia – con l’obiettivo di coinvolgere tutte destinazioniContinua a leggere “Turisticizzazione? No, grazie”

Balducceide

13 dicembre 2017 – Da una lunga filastrocca di 53 anni fa, nel lontano 1964. Evidente l’assonanza con quelle del Signor Bonaventura, sul Corriere dei Piccoli. Racconta, in forma di scherzose metafore, un periodo importante della vicenda storica non solo di Ernesto Balducci, ma anche della Chiesa e della politica fiorentina negli anni del Concilio, cheContinua a leggere “Balducceide”

Non bruciamo don Milani

“Ho creduto che don Milani somigliasse al mio prete pedofilo”, con questa citazione nel sottotitolo, la Repubblica di giovedì scorso ha dedicato due pagine, a cura di Dario Olivero, all’ultimo romanzo di Walter Siti, “Bruciare tutto”. Protagonista un prete pedofilo, don Leo, che secondo l’autore “forse forzando l’interpretazione” assomiglierebbe a don Milani a cui il libroContinua a leggere “Non bruciamo don Milani”

Chi tocca Roma muore? Caffè del 30 settembre

Che alla prova del governo della più grande città italiana, disastrata da decenni di mala politica , i cinquestelle avrebbero trovato, almeno nei primi mesi, gravi difficoltà lo sapevamo già tutti, compresi quelli che oggi si scandalizzano oltre misura.  Che il tipo di organizzazione che si sono dati avrebbe complicato la selezione del personale amministrativo, chiContinua a leggere “Chi tocca Roma muore? Caffè del 30 settembre”

L’ “orgoglio” di salvare nuove vite. I Tg di giovedì 26 maggio

“Scalette assai simili, e non solo per le aperture”, scrive anche oggi, come tante altre volte, Alberto Baldazzi. Ecco, questo sì che sarebbe un tema interessante da approfondire nel suo osservatorio. Ha provato a farlo, non molto tempo fa, un collega caporedattore del Messaggero, Alessandro Barbano, con un libretto intitolato “L’Italia dei giornali fotocopia. ViaggioContinua a leggere “L’ “orgoglio” di salvare nuove vite. I Tg di giovedì 26 maggio”

Marco Pannella e una notte insonne di 60 anni fa

Di Marco Pannella ho anche un ricordo personale, che risale alla meta’ degli anni cinquanta. Una notte insonne al congresso nazionale dell’UNURI, l’organismo di rappresentanza degli studenti universitari che lui, leader dell’Unione Goliardica italiana presiedeva con una giunta nata da un accordo con l’Intesa universitaria (cattolica) di cui allora io facevo parte. Quella notte PannellaContinua a leggere “Marco Pannella e una notte insonne di 60 anni fa”

I miei ricordi di Paolo Poli

Roma, 26 marzo 2016 – La prima volta che ho assistito a uno spettacolo di Paolo Poli è stata al liceo Dante di Firenze (nella foto), per una recita scolastica della “Locandiera” di Carlo Goldoni. Se la memoria non mi inganna, io frequentavo la media nel seminterrato dell’edificio in piazza della Vittoria, mentre lui, più anziano diContinua a leggere “I miei ricordi di Paolo Poli”

Antonio Sicilia: Pensieri su Santoro&Co

Antonio Sicilia ha 26 anni e, con la schietta arroganza dei suoi coetanei, ce li fa pesare. Probabile che abbia ragione, ma solo in parte. Protesta e proposta non sono affatto incompatibili. Con ambedue sono state fatte, e continueranno ad esserlo, le conquiste della sinistra. E l’anti-berlusconismo è soprattutto scelta e difesa di valori culturaliContinua a leggere “Antonio Sicilia: Pensieri su Santoro&Co”

L’Anticorruzione per il rotto della cuffia. I Tg di mercoledì 1 aprile 2015

***di Alberto Baldazzi – Tg2, Tg3 ma anche Tg5 ritornano in apertura sulle tensioni in Turchia, dove proseguono i gesti estremi contro il governo Erdogan, questa volta non a firma del Califfato ma dell’opposizione marxista-leninista. L’attenzione agli esteri trascina in primo piano anche la Siria, con l’Isis che s’impossessa del campo profughi alla periferia diContinua a leggere “L’Anticorruzione per il rotto della cuffia. I Tg di mercoledì 1 aprile 2015”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti