Il voto per i “compiti a casa”. I Tg di martedì 17 maggio

Il voto sarebbe quello dell’Europa che concede 14 miliardi di flessibilità  per  premiare “la crescita di credibilità dell’Italia”. L’ “osservatorio” di Alberto Baldazzi aggiunge il suo voto sui tg: bene quelli RAI che riprendono la soddisfazione di Renzi, male “le cassandre” di Mediaset che temono per la legge di stabilità. Tranne, s’intende,  il nuovo eContinua a leggere “Il voto per i “compiti a casa”. I Tg di martedì 17 maggio”

A me m’hanno rovinato le borse. I giornali del 21 gennaio

 Corradino Mineo si chiede, come tanti, se si possa uscire da una crisi che pare essere senza sbocco. Certo che si può, ma non con la “mano invisibile” dei mercati  o qualche aggiustamento superficiale da parte della politica. Quelle che lui definisce “risposte a croce”, secondo me, si possono riassumere in una sola: o “unaContinua a leggere “A me m’hanno rovinato le borse. I giornali del 21 gennaio”

Sinodo e gay, dal “come in” di Papa Francesco al “coming out” del teologo.

Piero Schiavazzi, che da decenni segue con competenza e molta attenzione quanto avviene nei sacri palazzi, spiega meglio di tanti suoi colleghi il retroscena del duro intervento del Papa nei confronti del sindaco di Roma Ignazio Marino (nandocan). ***di Piero Schiavazzi, L’Huffington Post, 04/10/2015 – Da un emiciclo all’altro. Dall’assemblea delle Nazioni Unite a quella dei vescoviContinua a leggere “Sinodo e gay, dal “come in” di Papa Francesco al “coming out” del teologo.”

Il triste Family Day

Io penso che in quanti negano alla coppia omosessuale il diritto e la possibilità di formare una famiglia adottando dei figli, in quanto la crescita del bambino avrebbe assoluto bisogno di una figura femminile e di una figura maschile, vi sia un errore psicologico e culturale di fondo. Che molti di noi fanno, e anch’io in passato ho fatto,Continua a leggere “Il triste Family Day”

Da oggi Bergoglio un papa senza maggioranza. L’omaggio a Paolo VI, un papa che seppe governare “in solitudine”

Pubblico volentieri questo punto di vista di Piero Schiavazzi, tralasciando soltanto, anche per ragioni di spazio, un discutibile parallelo del Papa attuale con Matteo Renzi. Al testo integrale è possibile accedere con un clic. Personalmente, credo che i tempi dell’evoluzione ecclesiastica (o dello Spirito Santo per chi crede) abbiano ben poco a che vedere con leContinua a leggere “Da oggi Bergoglio un papa senza maggioranza. L’omaggio a Paolo VI, un papa che seppe governare “in solitudine””