L’Europa di un ateo devoto

L’identità smarrita e oggi (ma tardi) riscoperta nell’emozione suscitata dall’incendio di Notre Dame. Le radici “cristiane” dell’Europa disconosciute “dai pregiudizi delle élite politiche e mediatico-culturali”. Solo un illustre “ateo devoto” come il professor Ernesto Galli della Loggia e un quotidiano conservatore come il “Corriere della sera” potevano riproporre, a un mese esatto dalle elezioni europee delContinua a leggere “L’Europa di un ateo devoto”

Europa. Il momento di dirlo è ora

Ha ragione Elly Schlein, di certo una dei  parlamentari/e europei/e che abbia rappresentato la sinistra italiana a Strasburgo. Del resto, il progetto realmente alternativo  sintetizzato nell’appello che segue lo abbiamo già visto delineato nei programmi di vari esponenti e gruppi politici, i quali oggi hanno il dovere urgente di definirlo e concordarlo nei particolari, affidandoloContinua a leggere “Europa. Il momento di dirlo è ora”

Lo scandalo di Riace

***Roma, 2 ottobre 2018 – Credo che sì, che fosse stato previsto il clamore destato questa mattina dall’arresto in Calabria del sindaco di Riace, Mimmo Lucano, con l’accusa tra l’altro di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Nel 2016 la rivista americana “Fortune” l’aveva inserito tra i più grandi leader mondiali proprio per aver trasformato un piccolo paese quasiContinua a leggere “Lo scandalo di Riace”

Tragedia Greca

***di Raniero La Valle, 29 maggio 2018* – È stata una tragedia greca. Come nella tragedia greca, dove pur accadono i fatti più terribili, tutti avevano ragione, e una ragione più forte di loro che li spingeva. Aveva ragione in via di principio Mattarella, a rivendicare i poteri di nomina dei ministri datigli dall’art. 92 dellaContinua a leggere “Tragedia Greca”

Usa-Russia, l’Italia in prima linea con Sigonella

Mentre in Siria la guerra “per procura” tra le grandi potenze minaccia ogni giorno di più di degenerare in un conflitto mondiale, la politica internazionale, con l’eccezione del rapporto economico con l’Europa, sembra non interessare minimamente il dibattito in corso tra i partiti per la formazione del nuovo governo. E su questa clamorosa lacuna ancheContinua a leggere “Usa-Russia, l’Italia in prima linea con Sigonella”

Perché nella politica ritorni il pensiero. Appello ai candidati e agli elettori

A conclusione ormai di questa brutta campagna elettorale, mi pare utile ricordare le indicazioni sottoscritte e pubblicate il 16 febbraio scorso da un  gruppo di personalità note e meno note della cultura, molte delle quali promossero i comitati per il NO al referendum costituzionale di due anni fa. L’appello propone ” quattro vie di radicaleContinua a leggere “Perché nella politica ritorni il pensiero. Appello ai candidati e agli elettori”

Se ripenso a Barcellona

Non c’è Europa senza la Spagna. Non c’è Europa senza Barcellona.

Wilders non vince, ma l’Olanda non cambia

Left, quotidiano on line, ci spiega perché il risultato olandese non è poi così buono, anche se quello che paventavano i sondaggi con la vittoria di Wilders era drammaticamente peggiore. La gioia dei Verdi guidati da Klaver (nella foto), vincitori morali della competizione, potrebbe trasformarsi in preoccupazione di fronte alla prospettiva di entrare in coalizione colContinua a leggere “Wilders non vince, ma l’Olanda non cambia”

PD. Per un’alternativa radicale al renzismo

Roma, 8 dicembre 2016 – Matteo Renzi ci riesce, anche dopo la sconfitta, a suscitare l’applauso e l’entusiasmo dei suoi. Con un sorriso forzato dichiara: “Dopo il 4 dicembre c’è un incredibile boom di richieste di iscrizione al Pd“. Sarà vero? Dovremmo chiederci allora quanti stanno (ri)entrando dalla sinistra nella speranza di un riequilibrio diContinua a leggere “PD. Per un’alternativa radicale al renzismo”

Viminale: 3 comuni su 4 senza migranti, ma 1000 sono già in emergenza

Roma, 17 novembre 2016 – 27.500 migranti sbarcati sulle coste italiane nel solo mese di ottobre, la cifra più alta degli ultimi tre anni. L’anno scorso, stesso mese, furono 8915, meno di un terzo. Sono i dati appena pubblicati dal ministero degli interni, confermati da Frontex, l’agenzia europea della guardia di frontiera e costiera. IntervistatoContinua a leggere “Viminale: 3 comuni su 4 senza migranti, ma 1000 sono già in emergenza”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti