L’ombra della dittatura

“Stiamo a tanto così dal baratro ungherese”, scrive oggi Massimo Marnetto nel suo commento quotidiano. Ovviamente l’Italia non è la Turchia, dove tre ragazzi incarcerati dal regime di Erdogan “per i testi delle loro canzoni contro i corrotti e le violenze del potere” sono stati lasciati morire per un prolungato sciopero della fame. E neppureContinua a leggere “L’ombra della dittatura”

Presidente Mattarella, ripudiamo la guerra davvero (02′:24″)

Con una cartolina indirizzata al Capo dello Stato, sottoscritta nel corso di una manifestazione in piazza Santi Apostoli a Roma, CGIL CISL E UIL “esprimono la loro forte preoccupazione di fronte ai bombardamenti contro la popolazione curda nel nord della Siria e all’ingresso di truppe turche in Siria….fanno appello alla comunità internazionale perché si fermiContinua a leggere “Presidente Mattarella, ripudiamo la guerra davvero (02′:24″)”

Energumeno

***di Massimo Marnetto, 14 ottobre 2019 – Hai mai visto una persona morire per strada? Molti di noi risponderebbero inorriditi di no. Ancor più se la domanda fosse riferita a un’intera famiglia, con madre esanime in una pozza di sangue, padre amputato e dissanguato che ancora si muove, figli e figlie maciullati e sparsi aContinua a leggere “Energumeno”

Attacco terroristico all’aeroporto di Istanbul, 36 morti e 147 feriti

Il bilancio di 36 morti e 147 feriti è confermato anche alle 12 di oggi. Secondo la polizia di Istanbul, un uomo e una donna sarebbero stati arrestati. Naturalmente, ci si chiede se vi sia, come probabile, un diretto collegamento con il recente riavvicinamento di Erdogan alla Russia e a Israele. Ottenute le scuse dagliContinua a leggere “Attacco terroristico all’aeroporto di Istanbul, 36 morti e 147 feriti”

Da Erdogan a Renzi. Quando le bugie hanno le gambe lunghe

Roma, 3 giugno 2016 – L’occasione è  data dal riconoscimento formale del genocidio del popolo armeno da parte del Parlamento tedesco. La reazione furiosa di Erdogan e l’effetto che questa può avere sugli equilibri internazionali inducono a qualche considerazione che va ben oltre questa vicenda. Riguarda il valore e il significato della democrazia. Se èContinua a leggere “Da Erdogan a Renzi. Quando le bugie hanno le gambe lunghe”

Intellettuali arrestati in Turchia come traditori per aver chiesto la pace nel Kurdistan. Can Dundar scrive a Renzi dalla prigione di Silivri.

Roma, 15 gennaio 2016 – Una ventina di professori dell’Università di Kocaeli, nei pressi di Istanbul al di là del Bosforo, sono stati fermati stamattina e condotti nel commissariato locale per essere interrogati. Colpevoli di aver firmato una petizione in cui si chiedeva di riportare la pace nel Kurdistan turco, ponendo fine alle operazioni militari.Continua a leggere “Intellettuali arrestati in Turchia come traditori per aver chiesto la pace nel Kurdistan. Can Dundar scrive a Renzi dalla prigione di Silivri.”

Dove va la Turchia islamizzata di Erdogan

Da Remocontro il punto di Ennio Remondino sugli obbiettivi della politica di Ankara prima e dopo l’abbattimento dell’aereo russo (nandocan) ***di Ennio Remondino , 24 novembre 2015 L’EVENTO POLITICO 1. L’ordine di sparare contro l’aereo russo dentro o vicino allo spazio aereo turco lo doveva dare ai militari il premier Ahmet Davutoğlu. Scala gerarchica, spieganoContinua a leggere “Dove va la Turchia islamizzata di Erdogan”