Vai alla barra degli strumenti

Il fumo saliva lento. I Tg di mercoledì 27 gennaio

Il “piatto forte” della giornata è, scrive Baldazzi, lo “scarica barile” tra Palazzo Chigi e Sovrintendenza ai Beni Culturali per la copertura di alcune statue  nei Musei Capitolini durante la visita del presidente iraniano Rouhani. Dove l’eccesso di zelo mi pare motivato più dall’ignoranza o dall’insipienza di chi l’ha avuto che da un improbabile “scontroContinua a leggere “Il fumo saliva lento. I Tg di mercoledì 27 gennaio”

Un cortocircuito nel “giorno della memoria”

Certo, l’orrore dei lager nazisti – che non dovremo mai scordarci di ricordare a noi stessi e ai nostri figli e nipoti – non può essere paragonato al dramma dei palestinesi. Ma da oltre cinquant’anni questo popolo è costretto a pagare, quasi fosse un capro espiatorio, il prezzo di quell’orrore, di cui noi europei –Continua a leggere “Un cortocircuito nel “giorno della memoria””

Le violenze della polizia israeliana contro i giornalisti palestinesi

Ecco, questo mi sembra il massimo dell’intolleranza religiosa. Impedire a qualcuno di pregare il proprio dio dove meglio crede così come farsi accompagnare dalla polizia per farlo a dispetto nel luogo di preghiera dell’altro.  E se il dio è il medesimo, provate a immaginare da chi sarà più disturbato (nandocan) ***di Domenico Affinito, 20settembre 2015 *- La poliziaContinua a leggere “Le violenze della polizia israeliana contro i giornalisti palestinesi”

Un Presidente per la Bastiglia. Caffè 13 gennaio

Sempre interessante la personalissima rassegna stampa di Corradino, anche per chi non fosse d’accordo. Qualche volta capita anche a me, che pure ho un punto di vista non lontano dal suo. Non trovo affatto “naturale” che il mestiere dei media tenda “a vendere di più e a drogare l’audience”. Che l’informazione sia trattata come unaContinua a leggere “Un Presidente per la Bastiglia. Caffè 13 gennaio”

No ad un ghetto della memoria

Non conosco i fatti o i comportamenti che hanno dato luogo e motivo a questa presa di posizione, ma sono d’accordo con Anna Foa e con Anna Rolli che me l’ha inviata: nella memoria della Resistenza gli ebrei hanno il loro posto insieme agli altri italiani.(nandocan) . ****di Anna Foa – Contrariamente all’immagine ancora diffusaContinua a leggere “No ad un ghetto della memoria”

Chi sono i veri nemici degli ebrei?

Non è necessario essere antisemiti per condannare la politica di Netanyahu, anche quando è approvata da gran parte dei suoi concittadini e sostenuta da buona parte degli ebrei della diaspora. Così come non è necessario essere antisionisti per disapprovare il vittimismo di parte degli ebrei italiani ad ogni critica per l’occupazione coloniale israeliana dei territori palestinesi. VittimismoContinua a leggere “Chi sono i veri nemici degli ebrei?”

Inciampare nella memoria

La paura e l’odio per il diverso, che hanno prodotto nei secoli  antisemitismo e ogni altra sorta di razzismo, sono i veri nemici della civiltà. L’antisemitismo è all’origine del dramma degli ebrei come del dramma dei palestinesi e dell’assurdo conflitto degli uni con gli altri. Inciampare nella memoria vuol dire perdere l’equilibrio del pregiudizio perContinua a leggere “Inciampare nella memoria”

Situation room

di Massimo Marnetto, 6 novembre 2013 – Che B sia affetto da vittimismo narcisistico ormai è conclamato e quindi fa pena. Ma ancora più pena mi fanno quei poveretti, che devono limitare i danni di immagine che il capo si procura parlando, montando  smentite acrobatiche e precisazioni carpiate. Me li vedo i poveretti chiusi nellaContinua a leggere “Situation room”

Insieme agli ebrei romani (partecipazione)

1023 Ebrei Romani, per la maggior parte donne e bambini, strappati casa per casa, spinti nelle camionette, chiusi in carri bestiame e mandati a morire nei campi di sterminio solo perché di religione e ebraica. E’ successo 70 anni fa. E lo ricordiamo oggi, 16 Ottobre, non per odiare, ma per estirpare i rovi dell’indifferenza,Continua a leggere “Insieme agli ebrei romani (partecipazione)”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: