Vai alla barra degli strumenti

Londra sotto choc. I Tg di giovedì 16 giugno

Pensatela come volete ma io sono davvero spaventato all’idea che il gesto omicida di un malato di nervi possa suscitare n’ondata emotiva capace di condizionare il voto popolare in una scelta così importante come il Brexit. E mi conferma sempre più nella convinzione che la democrazia non possa reggersi soltanto sulla consultazione periodica dei cittadini,Continua a leggere “Londra sotto choc. I Tg di giovedì 16 giugno”

“Insurgent Mexico” 100 anni dopo, da “Viva Zapata” a “Viva el Papa”.

E’ arrivato il momento di ridare la parola a Piero Schiavazzi, tra i vaticanisti uno dei miei preferiti, che nel suo pittoresco linguaggio ci racconta le 48 ore di Francesco nelle terre dei narcos. E dopo il giorno del perdono arriva quello del giudizio (nandocan).  ***da Piero Schiavazzi, L’Huffington Post, 16 febbraio 2016 – “Messico eContinua a leggere ““Insurgent Mexico” 100 anni dopo, da “Viva Zapata” a “Viva el Papa”.”

Papa Francesco nell’Inferno del Messico

Roma, 12 febbraio 2016 – L’inferno del narcotraffico, quello realisticamente descritto nelle fiction terrificanti di “Narcos”, diffuse da Netflix in tutto il mondo, o meglio ancora narrato nelle pagine di “ZeroZeroZero”, il libro inchiesta di Roberto Saviano sulle bande della cocaina. Sarà questo il Messico che accoglierà tra poche ore Papa Francesco, subito dopo lo storico incontro nell’isolaContinua a leggere “Papa Francesco nell’Inferno del Messico”

Messico, vietato vietare la marijuana

La Corte suprema del Messico, bocciando la linea dura del Presidente Pena Nieto, ha dichiarato incostituzionale vietare la coltivazione della marijuana per uso ricreativo. Altre quattro sentenze simili e coltivare l’”erba” cesserà in quel paese di essere reato. La legalizzazione della cannabis come antidoto alla criminalità legata al traffico di droga, che in dieci anniContinua a leggere “Messico, vietato vietare la marijuana”

Verità per i giovani massacrati in Messico – Lettera aperta all’Ambasciatore.

Ambasciatore del Messico,   Miguel Ruiz-Cabañas Isquierdo, l’Italia è sconvolta di fronte all’omicidio di 43 studenti, avvenuto nel suo Paese a fine Settembre e ancora privo di un accertamento credibile di fatti e responsabilità. Quel che è certo è che questi ragazzi sono partiti dal loro paese per protestare democraticamente contro le discriminazioni del lavoro;Continua a leggere “Verità per i giovani massacrati in Messico – Lettera aperta all’Ambasciatore.”

Sacro PIL

 In un documento ufficiale del Sistema europeo dei conti nazionali e regionali è scritto: “…le stime devono dunque comprendere tutte le attività che producono reddito, indipendentemente dal loro status giuridico. Le attività illegali di cui tutti i paesi inseriranno una stima nei conti (e quindi nel Pil) sono: traffico di sostanze stupefacenti, servizi della prostituzioneContinua a leggere “Sacro PIL”

Iran: uomo sopravvissuto all’esecuzione ottiene l’ergastolo

Se “l’emozione suscitata dal caso” non giunge ancora a convincere la maggioranza degli iraniani all’abolizione della pena di morte neppure per reati minori come questo, vuol dire che l’ Iran è ancora molto lontano dall’essere un paese civile ma non è il solo purtroppo. (nandocan). da “Nessuno tocchi Caino” , 5 febbraio 2014 – UnContinua a leggere “Iran: uomo sopravvissuto all’esecuzione ottiene l’ergastolo”

Sono 9.500 i detenuti per solo possesso e spaccio di cannabinoidi

Secondo la relazione di Sabrina Molinaro (Ifc-Cnr) alla Camera, circa il 14% dei soggetti in carcere uscirebbe se fossero approvate le proposte di legge in discussione in Parlamento. Nel 2012 sono state 12.500 le persone condannate ROMA, 10 gennaio 2014 – Sono circa 9.500 le persone in carcere esclusivamente per il possesso e spaccio diContinua a leggere “Sono 9.500 i detenuti per solo possesso e spaccio di cannabinoidi”

Le piazze virtuali dello spaccio di droga. E ora che si fa?

Quando si leggono notizie come queste non si può fare a meno di chiedersi se sarà mai possibile una politica di contrasto davvero efficace. Le comunità terapeutiche fanno quello che possono, ma sono una goccia nel mare. Non riesco a convincermi di una completa liberalizzazione, tuttavia mi tornano in mente, ogni volta di più, leContinua a leggere “Le piazze virtuali dello spaccio di droga. E ora che si fa?”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: