Querele temerarie. “Pronti a tornare in piazza!

Questa mattina alle 12 appuntamento nella sede romana della FNSI in Corso Vittorio Emanuele per un altro convegno  di denuncia promosso da articolo21 per l’inerzia del parlamento sull’esame delle proposte di legge per abolire il carcere per i giornalisti, dal 2001 sempre accantonate, così come  quelle contro le “querele temerarie” che condizionano pesantemente la libertàContinua a leggere “Querele temerarie. “Pronti a tornare in piazza!”

Se la minaccia del carcere diventasse un bavaglio

Il timore fondato che uno stop alla libertà di espressione e di informazione si accompagni, in Italia e in Europa come nel resto del mondo, all’involuzione autoritaria di alcune democrazie. L’allarme lanciato dal sito freespeechdebate.com di Garton Ash, con riferimento ai provvedimenti adottati per combattere il terrorismo in diversi Paesi:”dalla Cina all’Egitto, dalla Turchia allaContinua a leggere “Se la minaccia del carcere diventasse un bavaglio”

Rapporto Rsf: sia punito il diffamatore temerario e in malafede

Quelle di articolo21 sono considerazioni, denunce e proposte fatte più volte anche su questo blog. Purtroppo con l’andare del tempo e con la frantumazione della professione la coscienza sindacale dei giornalisti sembra essersi ridotta anziché adeguarsi alle pressioni crescenti del potere politico, finanziario, spesso anche mafioso. Eppure la solidaretà è l’unica arma che abbiamo e chiContinua a leggere “Rapporto Rsf: sia punito il diffamatore temerario e in malafede”

Libertà di informazione sempre più giù…

…senza dimenticare che ora ci si mette anche il Vaticano, con il processo a Gianluigi Nuzzi ed Emiliano Fittipaldi, che rischiano fino a otto anni di carcere per aver svolto inchieste su scandali e intrighi all’interno della Santa Sede. Condivido dalla prima all’ultima parola quanto scrive, nell’articolo che segue, il presidente della FNSI, ma credoContinua a leggere “Libertà di informazione sempre più giù…”

Ci vogliono far tacere? Noi non stiamo zitte

Non c’è soltanto Milena Gabanelli a battersi coraggiosamente con “Report” per il diritto dei cittadini di essere informati anche sui retrobottega del potere, ma molte altre giornaliste che in questi giorni provano con un appello a insistere per quella improrogabile  normativa sulle “querele temerarie” che non ha ancora superato le resistenze opposte da una parte del parlamento. “Sottoscrivo volentieri – ha motivatoContinua a leggere “Ci vogliono far tacere? Noi non stiamo zitte”

La Libertà di stampa va meritata e conquistata

Dal presidente Columba il punto dell’Unione cronisti sulle proposte di legge italiane in materia di diffamazione (nandocan)  ***da Guido Columba, 14 aprile 2015 – Sono in molti, quando si parla di difesa della libertà di stampa, a sognare una nuova manifestazione oceanica come quella che si è svolta il 3 ottobre 2009 a Piazza del Popolo.Continua a leggere “La Libertà di stampa va meritata e conquistata”

“Le querele temerarie vanno risarcite”. La sentenza del Tribunale di Milano

Non è la prima volta che la magistratura italiana dà prova, con le sue sentenze, di una sensibilità per i diritti costituzionali e in particolare per la libertà di espressione che il nostro parlamento dovrebbe avere e non ha. Ci auguriamo che questa decisione serva a fugare gli ultimi dubbi sulla necessità di sanzionare, accanto allaContinua a leggere ““Le querele temerarie vanno risarcite”. La sentenza del Tribunale di Milano”