L’occasione del virus

Roma, 8 aprile 2020 – Non manca, in queste settimane di necessaria sospensione della cosiddetta normalità, chi paventa un futuro catastrofico per le sorti della democrazia. Il prevalere di sovranismi e dittature porterebbe alla sconfitta definitiva dell’ideale europeo e al trionfo ovunque dei populismi di destra. E invocano come sempre il “pessimismo della ragione”. EppureContinua a leggere “L’occasione del virus”

Dare un nome alle cose

Non si tratta di sovranismi, salvinismi, populismi. Si tratta di fascismo – scrive Raniero – si tratta della pretesa, brandita come una clava, che con un solo voto in più si governi, cioé si realizzi l’obiettivo di un solo uomo al comando.  ***di Raniero La Valle, 18 settembre 2o19 – I due passaggi parlamentari inContinua a leggere “Dare un nome alle cose”

Democrazia o non democrazia

Roma, 4 settembre 2019 –  Il quotidiano “La Repubblica” apre oggi con un titolone a tutta pagina, “Il governo last minute”, seguito con enfasi da un sottotitolo  che per i lettori poco informati, e sono tanti, potrebbe sortire l’effetto di una fake news: “solo 60mila voti varano l’alleanza giallo rossa”. “Pochissimi – precisa Ezio MauroContinua a leggere “Democrazia o non democrazia”

Alzarsi dal divano

Può sembrarci un paradosso che sia un anziano giornalista ed ex senatore della prima repubblica a richiamare tutti alla necessità non trattabile della politica e al diritto dovere costituzionale di “concorrere a determinare la politica nazionale” (art.49). E in effetti questo appello fin troppo appassionato lo è, ma sarà meglio ascoltarlo prima che il disgustoContinua a leggere “Alzarsi dal divano”

Sloganamento della politica

***25 giugno 2019 – Sloganamento della politica. Come sempre, il neologismo è orribile ma rende l’idea. Quella del danno arrecato dall’abuso quotidiano delle battute che mortificano  dignità e  razionalità del confronto politico. Al punto che è doveroso chiedersi se convenga continuare a lasciare andare le cose per il loro verso o provare a darci qualcheContinua a leggere “Sloganamento della politica”

Dalla democrazia alla dittatura digitale

Roma, 26 gennaio 2019 – In un giorno non troppo lontano vedremo la democrazia rappresentativa come oggi guardiamo alla monarchia assoluta: qualcosa di obsoleto. E’ la tesi di Casaleggio e dei Cinque Stelle, ribadita giorni fa da Alessandro Di Battista. Che non sia del tutto infondata lo dimostra anche l’affollato dibattito sul rapporto tra popoloContinua a leggere “Dalla democrazia alla dittatura digitale”

Per una nuova stagione di lotta per la Costituzione

Dal Coordinamento per la democrazia costituzionale ho ricevuto e pubblico un appello a non ridurre la vigilanza, premiata dai risultati del 4 dicembre 2016, contro persistenti “disegni reazionari e autoritari di mutamento delle nostre istituzioni” e l’appalesarsi di una “deriva autoritaria e presidenzialista, destinata anche a ridurre drasticamente il ruolo del Parlamento” (nandocan) ***La CostituzioneContinua a leggere “Per una nuova stagione di lotta per la Costituzione”

La democrazia ai tempi del web

Roma, 18 marzo 2018 – Dalla rappresentanza mediante i partiti alla rappresentanza per mezzo del pubblico. Sarebbe questo, secondo Nadia Urbinati, docente di scienze politiche alla Columbia University e nota editorialista di Repubblica, il dato più significativo nei risultati elettorali del 4 marzo. E spiega. “Chi ha studiato il governo rappresentativo, prima fra primo fraContinua a leggere “La democrazia ai tempi del web”

Il Pd a Di Maio: avete vinto, arrangiatevi

Roma, 7 marzo 2018 – Avete vinto, ora arrangiatevi. Il Pd insiste nella sua chiusura autoreferenziale perché ormai la gran parte (renziana) degli iscritti, come forse anche degli elettori, rimasti nel partito si è convinta di rappresentare l’unica soluzione possibile ai problemi del Paese. Dunque la  direzione di lunedì deciderà che, anche con Renzi dimissionario,Continua a leggere “Il Pd a Di Maio: avete vinto, arrangiatevi”

“So’ tutti eguali”?

Roma, 24 febbraio 2018 – “Sono tutti uguali”. Badate, non in base alla Dichiarazione dei Diritti dell’Uomo che ci proclama tutti “Liberi e Uguali”, anche se ahimè non lo siamo, ma con riferimento alla corruzione diffusa nel mondo politico. Di fatto, se non  sempre coscientemente, sembra essere questa la convinzione di fondo che ispira ilContinua a leggere ““So’ tutti eguali”?”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti