Perché dico sì alla chiusura domenicale

Sono favorevole al rispetto della sosta domenicale, scrive Marnetto. Concordo in linea di principio, che tuttavia come è noto è già ampiamente messo in discussione per molte attività economiche, con vantaggio innegabile per tanti cittadini a cui è di fatto tolta la possibilità di recarsi a fare spese durante la settimana lavorativa. Forse la propostaContinua a leggere “Perché dico sì alla chiusura domenicale”

L’indice di comprensione. I Tg di lunedì 8 febbraio

Opportunamente Luca Baldazzi sottolinea l’eccessiva disinvoltura con cui i telegiornali sciorinano le quotazioni dei titoli in borsa e gli indici bancari, dando per scontata la dimestichezza con essi da parte dei telespettatori. Forse accanto all’auditel servirebbe, per orientare i nostri colleghi delle redazioni economiche, un “indice di comprensione”. E sulla base di questo (ma scherzo,Continua a leggere “L’indice di comprensione. I Tg di lunedì 8 febbraio”

Chi ha armato lo “Stato islamico”: fatti e cifre

Eccovi, dal sito di Amnesty International, dati e cifre che sembrano dare ragione a un vecchio proverbio: chi è causa del suo mal pianga se stesso. Nella foto, combattenti del gruppo Stato islamico a una parata militare lungo le strade della provincia settentrionale di Raqqa, Siria, 30 giugno 2014. © REUTERS/Stringer 8 dicembre 2015 – AmnestyContinua a leggere “Chi ha armato lo “Stato islamico”: fatti e cifre”

Expo. Nutrire il pianeta a forza di anabolizzanti

Tra la violenza vandalica dei black blocks e l’orgia consumistica delle multinazionali, mal celata dietro lo slogan “nutrire il pianeta”, scelgo la protesta pacifica di chi ha contestato l’organizzazione dell’evento,  perché ritenuto una fonte di corruzione, spreco di denaro e sfruttamento del lavoro. Ma soprattutto il messaggio biblico di Papa Francesco, valido per credenti e non credenti,Continua a leggere “Expo. Nutrire il pianeta a forza di anabolizzanti”

11 ottobre: Stop TTIP. Difendiamo i diritti e i beni comuni

Giornali e telegiornali non ne parlano, mentre le lobby del commercio nordamericano ed europeo trattano nuove regole e nuovi limiti da introdurre nella politica economica dei paesi europei e del nord america. Cerchiamo almeno di saperne qualcosa. Dall’agenzia ADISTA ecco dove e come informarsi (nandocan).  37789 ROMA-ADISTA. Mascherata dietro le parole d’ordine di austerità, crisiContinua a leggere “11 ottobre: Stop TTIP. Difendiamo i diritti e i beni comuni”