Il climate change cuoce l’Europa

Mentre ringrazio Alessandro Fioroni di RemoContro per questo aggiornamento, mi chiedo quando giornali e tv cominceranno ad affiancare, con la stessa frequenza, questi terrificanti annunci di morte del pianeta con qualche concreto e dettagliato progetto sociopolitico di sopravvivenza da sottoporre con urgenza all’attenzione dei governi e dell’opinione pubblica. E se si è rivelato inutile provvedereContinua a leggere “Il climate change cuoce l’Europa”

Rischio clima, rimedi subito o sarà crisi economica globale tipo 2008

La bella notizia è che si stanno moltiplicando nel mondo e anche in Italia, con gli scioperi del venerdì,  le proteste studentesche perché i governi reagiscano con provvedimenti adeguati alla minaccia della catastrofe climatica. La brutta notizia è che le classi dirigenti non si sono ancora arrese all’idea che per reagire non basta mettere qualcheContinua a leggere “Rischio clima, rimedi subito o sarà crisi economica globale tipo 2008”

Fuga dal clima avverso come da fame e guerre

Fuggire da una morte causata dal cambiamento climatico non basta a distinguere un rifugiato? (nandocan) ***di Massimo Lauria, 20 ottobre 2015* – Clima avverso e grado di povertà sono le unità di misura delle migrazioni forzate verso i Paesi ricchi: 150 milioni in sei anni, senza contare i morti. E il numero cresce esponenzialmente diContinua a leggere “Fuga dal clima avverso come da fame e guerre”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti