Allarme Palestina

il colpo di mano di una liquidazione iniqua della questione palestinese, dando fuoco alle polveri proprio là dove tutto è cominciato, getterebbe sull’equilibrio già precario del tempo presente un carico insopportabile creando una massa critica pronta ad esplodere.

No all’annessione forzata della Cisgiordania – Lettera all’ambasciatore di Israele

Ho inviato anch’io col copia e incolla, questa lettera scritta da Massimo Marnetto. Chi è d’accordo può fare come me o inviarne una analoga (nandocan) Ambasciatore (designato) Dror Eydar (email: adm-sec@roma.mfa.gov.il ) scrivo perché Benjamin Netanyahu ha rivelato l’intenzione di estendere unilateralmente la sovranità di Israele sui territori palestinesi della Cisgiordania, dove sono presenti gliContinua a leggere “No all’annessione forzata della Cisgiordania – Lettera all’ambasciatore di Israele”

Netanyahu e i voti dell’ultra destra: «Annetterò la Valle del Giordano»

Sono tante, troppe ormai le micce  applicate alla  polveriera del Medio Oriente dall’azzardo cinico dei governi locali come delle grandi potenze, nella colpevole indifferenza o nella rassegnata impotenza, giudicate voi, della politica europea. L’intera regione potrebbe esplodere da un momento all’altro senza altro preavviso. Invito tutti a condividere e diffondere la lettera aperta inviata daContinua a leggere “Netanyahu e i voti dell’ultra destra: «Annetterò la Valle del Giordano»”

Palestina. Chi soffia sul fuoco

Roma, 1 ottobre 2017 – Martedì 26 settembre nei pressi di Har Adar, colonia di israeliani benestanti poco a nord di Gerusalemme. Al controllo di sicurezza sui pendolari palestinesi, un operaio delle pulizie estrae improvvisamente un’arma e apre il fuoco. Uccide un agente della polizia di frontiera e due guardie della sicurezza civile. Un altro èContinua a leggere “Palestina. Chi soffia sul fuoco”

L’U.E. e lo “Stato di Palestina”

Sono più di 130 gli Stati del mondo che hanno già riconosciuto lo Stato palestinese. Rappresentano la stragrande maggioranza della popolazione mondiale e quasi integralmente i continenti africano, asiatico e sudamericano. Non gli Stati Uniti né l’Europa. Non è difficile vedervi rispecchiata perfettamente la divisione tra paesi ricchi e paesi poveri. Il primo e unicoContinua a leggere “L’U.E. e lo “Stato di Palestina””

La morte dei tre ragazzi israeliani apre un vaso di Pandora

Nei nostri telegiornali, anche quelli RAI, così avari di approfondimenti per quanto riguarda la politica estera in generale e il conflitto israeliano – palestinese in particolare, l’attenzione dei telespettatori rischia di essere richiamata soltanto da vicende emotive come questa, presentate fuori da un contesto storico e cronistico di vita quotidiana e per lo più accompagnateContinua a leggere “La morte dei tre ragazzi israeliani apre un vaso di Pandora”

Osservatorio tg. Nord e sud

I Tg di lunedì 30 giugno – Le cronache  drammatiche di giornata impongono ai Tg una forte illuminazione sul medio oriente, oltre che sul Mediterraneo che si ripropone come il mare della disperazione e delle centinaia di profughi che vi lasciano la vita. Il ritrovamento dei corpi dei 3 ragazzi israeliani in Cisgiordania è aperturaContinua a leggere “Osservatorio tg. Nord e sud”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti