Mirabile eresia

Il “gruppo di scribi”, come lo chiama Raniero La Valle, è quello di un a ventina di cattolici, chierici e laici, che indirizzano una lettera-appello ai vescovi perché mettano in stato di accusa, come eretico, papa Francesco. La notizia, che il teologo Giuseppe Ruggeri scrive stamani sulla Repubblica, di avere accolto “con penoso fastidio” nonContinua a leggere “Mirabile eresia”

Sarkozy e una sconvolgente ipotesi sui futili motivi della guerra in Libia

Dalla newsletter di Raniero La Valle, che potete trovare integralmente sul sito chiesadituttichiesadeipoveri.it, vi propongo il commento alla notizia dell’incriminazione dell’ex presidente francese Sarkozy per essersi fatto corrompere da Gheddafi con cinque milioni di euro destinati alla sua elezione nel 2007 (nandocan)  ****di Raniero La Valle, 23 marzo 2018 – ……la madre di tutte leContinua a leggere “Sarkozy e una sconvolgente ipotesi sui futili motivi della guerra in Libia”

Francesco, professione teologo o pescatore

Chi è Francesco? Quale significato assume il suo pontificato nella storia della Chiesa? Perché il partito antipapista che pare abbia trovato un suo portavoce nel vaticanista dell’ Espresso Sandro Magister insiste nel contrapporgli la figura di Benedetto XVI, nonostante la testimonianza contraria di quest’ultimo che di quella contrapposizione ha parlato come di uno “stolto pregiudizio”?Continua a leggere “Francesco, professione teologo o pescatore”

Se Dio è madre (video 16′)

Roma, 20 dicembre 2017 – Sarah Mullally, un’ex infermiera di 55 anni, è il nuovo vescovo di Londra. Due giorni fa la regina Elisabetta, Capo della Chiesa anglicana, ha approvato la scelta del sinodo per il terzo più alto incarico della Chiesa d’Inghilterra. Solo trent’anni prima la nomina del primo diacono donna aveva sollevato unContinua a leggere “Se Dio è madre (video 16′)”

Il manifesto del Papa. Quando finisce un’epoca

 Raniero La Valle commenta, dal suo punto di vista di credente, la pubblicazione di un libro di Bergoglio da parte del Manifesto, pubblicazione che, scrive,  “rompe la convenzione moderna che ha messo fuori della porta il discorso su Dio. Il papa non direbbe nulla di quello che dice se non fosse motivato dalla fede, liberoContinua a leggere “Il manifesto del Papa. Quando finisce un’epoca”

Ciao, Giovanni

Roma, 14 luglio 2017 – Negli anni settanta quelli con la comunità di San Paolo sono stati gli ultimi miei contatti con quanti venivano chiamati cristiani del dissenso. Giovanni Franzoni, ex abate benedettino della grande Basilica romana, era già stato sospeso “a divinis” e l’eucarestia in quello stanzone disadorno di via dei Mercati Generali assomigliavaContinua a leggere “Ciao, Giovanni”

La gerarchia ecclesiastica come modello democratico?

Roma, 13 ottobre 2016 – Oggi, leggendo La Repubblica, mi sembra di aver capito che cosa Eugenio Scalfari potrebbe avere in testa quando ripete con ammirevole costanza che l’oligarchia, ovverosia il governo dei pochi, se non è “per definizione il governo dei migliori…è la sola forma di un governo democratico”. Dopo aver passato in rassegna gli imperatoriContinua a leggere “La gerarchia ecclesiastica come modello democratico?”

Umberto Eco nel “covo dei cattolici ribelli”

Lo conobbi nel 1951 che era un giovanotto allegro e geniale, studioso di Tommaso D’Aquino  e teologia scolastica, con una vivacità intellettuale perfino maggiore di quella che tutto il mondo in seguito imparerà a conoscere. Ma a me resterà impressa per sempre la sua straordinaria bravura nel raccontare barzellette. Se le era appuntate tutte su unContinua a leggere “Umberto Eco nel “covo dei cattolici ribelli””

La Polonia di Radio Maryja. La Crociata per la Patria. Il rosario e l’esorcista

Che democrazia può resistere nella Polonia autoritaria e fideista che demonizza letteralmente gli avversari? Certo non è il futuro che sognavamo al tempo di Solidarnosc.  Accade a Varsavia domenica pomeriggio. Davanti alla sede del quotidiano Gazeta Wyborcz, testata simbolo della democrazia in Polonia, migliaia di  patrioti in preghiera, sostenitori  dell’ex premier Lech Kaczyński e devoti ascoltatori di Radio Maryja,Continua a leggere “La Polonia di Radio Maryja. La Crociata per la Patria. Il rosario e l’esorcista”

Tormentone finito? I Tg di lunedì 22 giugno

 ***di Alberto Baldazzi – Il nostro titolo è copiato da quello con cui TgLa7 introduce le ore febbrili che a Bruxelles vedono impegnati i leader dell’eurozona sul caso greco. Non è ancora detta l’ultima parola, ma il barometro volge al bello, come riportano in apertura praticamente tutte le testate. Tg5 dedica la copertina ad Atene,Continua a leggere “Tormentone finito? I Tg di lunedì 22 giugno”