La Repubblica di Tafazzi

Roma, 3 novembre 2018 – Un’avversione, solo in parte motivata, contro i Cinquestelle  porta il quotidiano “La Repubblica” a criticarli anche per le poche riforme di sinistra da loro introdotte nel “contratto” di governo. In questo caso, l’emendamento presentato dal ministro della Giustizia Alfonso Bonafede per sospendere la prescrizione delle cause penali subito dopo laContinua a leggere “La Repubblica di Tafazzi”

La sentenza via post. I Tg di venerdì 13 maggio

“Mentana segnala che, in piena campagna per le amministrative, l’assist lanciato dal Movimento ai suoi competitor è plateale”. Tradotto in italiano per i miei coetanei: Mentana rileva che l’aiuto dato con questi metodi autoritari dal movimento 5 stelle ai partiti concorrenti nelle elezioni amministrative è di tutta evidenza (nandocan). ***di Luca Baldazzi – Per Pizzarotti la comunicazione diContinua a leggere “La sentenza via post. I Tg di venerdì 13 maggio”

Cassazione: il blog può essere sequestrato. Non è testata giornalistica

***La Corte di Cassazione, V sezione penale, ha chiarito nella sentenza n. 12536/2016, che un blog può essere sottoposto a sequestro (oscurato) anche se colui che ne cura e pubblica i contenuti è un giornalista iscritto all’Ordine. Tuttavia, con la stessa convinzione per cui continuerò a battermi contro il carcere per diffamazione o le querele temerarie, nonContinua a leggere “Cassazione: il blog può essere sequestrato. Non è testata giornalistica”

La “legge bavaglio”: la Cassazione la presenta su di un piatto d’argento. Vietato virgolettare documenti giudiziari…

Secondo me due cose soltanto potrebbero (e dovrebbero) essere vietate perché non si possa parlare di abuso o di bavaglio: 1)brani virgolettati che non corrispondano letteralmente a quanto scritto negli atti giudiziari, ma questo dovrebbe valere per qualunque dichiarazione; 2) la pubblicazione di intercettazioni di terzi non indagati e che non siano di evidente interesseContinua a leggere “La “legge bavaglio”: la Cassazione la presenta su di un piatto d’argento. Vietato virgolettare documenti giudiziari…”

Stefano Cucchi e gli altri. Stato d’impunità permanente

“Ho fiducia nella giustizia”, quante volte abbiamo udito questa frase. Più spesso dalla bocca dei colpevoli che degli innocenti, dai prepotenti piuttosto che dalle vittime. Quando i primi sanno di poter contare sull’omertà altrui o su una difesa abbastanza abile da far naufragare il processo nella prescrizione. O nell’insufficienza di prove, camuffata con la motivazione formaleContinua a leggere “Stefano Cucchi e gli altri. Stato d’impunità permanente”

Falsi argomenti per la crociata contro l’articolo 18

Chiunque ha vissuto a lungo in un’azienda, pubblica o privata, sa bene che spesso la “fedeltà”, l’omertà, la rinuncia alla difesa dei propri diritti, il conformismo politico come quello aziendale sono apprezzati più della competenza e della diligenza nell’esercizio del proprio mestiere. Questa è anche la mia personale esperienza e di molti altri che ho conosciuto.Continua a leggere “Falsi argomenti per la crociata contro l’articolo 18”

Quale tutela per il giornalista digitale? Basta legge stampa. Ripartire dalla costituzione!

da LSDI Redazione | 24 marzo 2014 – La grave lacuna normativa rilevata dal caso Bacchiddu  in ordine alla carenza di tutela del giornalista digitale di fronte alle accuse di diffamazione trova una soluzione nella giurisprudenza della Cassazione secondo cui l’ unico riferimento possibile in questi casi e’ l’art. 21 della Costituzione e l’art. 10Continua a leggere “Quale tutela per il giornalista digitale? Basta legge stampa. Ripartire dalla costituzione!”