L’Italia che inquina e paga pure per farlo

Secondo le stime del Fondo monetario internazionale (Fmi) – che chiede l’istituzione di una carbon tax globale – nel 2015 i governi hanno speso 5.300 miliardi di dollari in sussidi alle fossili. Cifra che corrisponde al 6,5% del Pil mondiale e più della spesa sanitaria totale di tutti i governi del mondo. Introdurre una carbonContinua a leggere “L’Italia che inquina e paga pure per farlo”

La schizofrenia climatica di Usa, Cina e India

Annunciano lotta dura ai cambiamenti climatici. Ma sfuggono agli accordi vincolanti. Veleni e ipocrisie. Grandi ammissioni di responsabilità e annunci di nuove leggi e investimenti per ridurre le emissioni di gas serra nell’atmosfera. Sono Stati Uniti, Cina e India, i tre maggiori inquinatori del pianeta. Ma nessuno di loro è disposto a sottoscrivere accordi legalmente vincolantiContinua a leggere “La schizofrenia climatica di Usa, Cina e India”

Prima che sia troppo tardi

Apocalittici, così li chiamano. Parole come quelle che seguono, scritte da Flavio Lotti, coordinatore della Tavola della Pace, su articolo 21, sono liquidate nella distratta considerazione dei governi come inutile allarmismo. Un po’ più di attenzione forse riceveranno, non fosse altro che per l’autorità morale del pontefice, i moniti contenuti nell’enciclica “Laudato si’”. Ma nonostante questi ultimiContinua a leggere “Prima che sia troppo tardi”

Contro la violenza: per il 25 Novembre le donne chiamano in difesa del Pianeta

Nel testo citato dall’articolo che segue, Vandana Shiva scrive: “Ho più volte sostenuto che lo stupro della Terra e lo stupro delle donna sono intimamente connessi, sia metaforicamente, nel modo di cui si costruisce la visione del mondo, sia materialmente: nel modo in cui si costruiscono le vite quotidiane delle donne. La crescente vulnerabilità economica delleContinua a leggere “Contro la violenza: per il 25 Novembre le donne chiamano in difesa del Pianeta”