Vai alla barra degli strumenti

Gli USA fermano la vendita di bombe all’Arabia Saudita. E noi?

Roma, 17 dicembre 2016 – Mentre il Natale porta nelle nostre case milioni di richieste postali di aiuto per i bambini vittime dei bombardamenti  in Siria, in Africa e nel Medio Oriente, arriva dagli Stati Uniti una buona notizia. Martedì scorso, 13 novembre, il governo di Obama avrebbe disposto il blocco dell’ esportazione di bombe di precisione  inContinua a leggere “Gli USA fermano la vendita di bombe all’Arabia Saudita. E noi?”

Ancora bombe su un ospedale di Medici Senza frontiere

***di Daniela de Robert, 11 gennaio 2016* – Ancora bombe su un ospedale di Medici Senza Frontiere. Questa volta a Shiara nel nord dello Yemen, nella zona di Rezeh nella provincia di Saada. Quattro i morti accertati, una decina i feriti e ingenti i danni alla struttura. Il 2016 in Yemen inizia così, come si era concluso ilContinua a leggere “Ancora bombe su un ospedale di Medici Senza frontiere”

Allons, enfants. I Tg di lunedì 16 novembre

“Tg5 riprende le accuse di Putin su i finanziamenti al Califfato da parte di numerosi membri dello stesso G20”. Anche gli altri, spero. Domande: nessun tentativo di individuarli da parte dei giornalisti dei tg? Chi traffica col petrolio del califfato? Accanto alla cronaca dei tragici avvenimenti e agli sviluppi delle indagini, accanto alle dichiarazioni ufficialiContinua a leggere “Allons, enfants. I Tg di lunedì 16 novembre”

Oppure dire no!

“Noi zitti, immobili. Per non dispiacere alla Merkel”, scrive Mineo a proposito delle minacce dell’Eurogruppo alla Grecia. Indulgendo, come tutti noi, al personalismo di moda. In realtà, per non dispiacere ai creditori e alle grandi banche, che dalla Merkel si sentono rappresentati. Oggi fanno i prepotenti con Tsipras e la Grecia, domani potrebbero farlo conContinua a leggere “Oppure dire no!”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: