L’Unione dei sovranismi confusi e le tentazioni Usa-Russia di nuova Yalta

Bruxelles tenuta lontana dai tavoli che contano. L’assenza dell’Ue nei negoziati sulla sicurezza è avvilente. L’ha voluta Putin, ma Biden l’ha accettata. Soprattutto a Ginevra, dove lunedì Mosca e Washington parleranno delle nuove linee rosse e di sicurezza di casa nostra.

Perché l’economia cinese prende le distanze da quella americana?

Decoupling”, disaccoppiamento alla rovescia da quello voluto da Donald Trump e poi incoraggiato anche da Joe Biden. «Crescono i segnali di distacco tra le economie di Usa e Cina», l’avvertimento di Michele Marsonet con dettagli a sorpresa. Chi rischia di più tra i due giganti, e noi europei in un angolo.

‘Telefono amico’ Biden Putin, segni di possibile distensione tra riti e segnali

Ucraina e Nato al centro dei summit telefonici tra Biden e Putin sul cui risultato molto poco sappiamo. Ma già il fatto che ciò accada, dà ragione a Roberto Zanini che sul manifesto pubblica la foto con gli sciamani peruviani benauguranti attorno alla foto dei due leader. Più telefonate e qualche minaccia in meno traContinua a leggere “‘Telefono amico’ Biden Putin, segni di possibile distensione tra riti e segnali”

Presidenza Biden verso un difficile primo compleanno

Al Senato si arena il maxi-piano su welfare e clima e Goldman Sachs taglia le stime sul Pil Usa. Omicron buca la strategia anti-Covid. Al primo giro di boa, la presidenza Biden e la stessa America, sempre più deboli.   Il colpo a tradimento del senatore Giuseppe Mancini, divenuto in americano Joe Manchin Natale senza doniContinua a leggere “Presidenza Biden verso un difficile primo compleanno”