Todos somos italianos. I Tg di lunedì 21 dicembre

Matteo Renzi “benedice l’Italicum” perché, con il premio di maggioranza e il ballottaggio previsti dalla sua nuova legge elettorale, il popolare Rajoy o il socialista Sanchez sarebbero andati tranquillamente al governo da soli pur rappresentando solo un quarto dell’elettorato. Se è per questo, anche Benito Mussolini e il Partito nazionale fascista avrebbero potuto risparmiarsi  la fatica, nell’ottobreContinua a leggere “Todos somos italianos. I Tg di lunedì 21 dicembre”

Risparmiatori ed investitori. I Tg di giovedì 10 dicembre

Chi ha letto stamani sulla  repubblica i dati e le cifre che emergono dall’inchiesta di Alberto Statera ( “Tra panfili e sultani il pozzo nero dell’Etruria”),ha potuto farsi un’idea delle dimensioni reali o probabili dello scandalo, ben oltre l’accenno fugace al coinvolgimento del padre del ministro Boschi o il quadro riduttivo degli errori di gestione offertoContinua a leggere “Risparmiatori ed investitori. I Tg di giovedì 10 dicembre”

Giordano come Belpietro: dagli all’islamico!I Tg di giovedì 3 dicembre

Le ragioni per cui il direttore di Tg4 rivaleggia con Belpietro nell’insultare l’Islam sono in definitiva le stesse per cui scompare dalle testate serali dei tg il vertice sul clima. Un giornalismo non abbastanza libero e adulto per scegliere e raccontare autonomamente fatti e notizie con criterio professionale.   Analogamente ai politici di riferimento, prima imbonisconoContinua a leggere “Giordano come Belpietro: dagli all’islamico!I Tg di giovedì 3 dicembre”

In ordine sparso. I Tg di martedì 3 novembre

 ***di Alberto Baldazzi – Le aperture dei Tg si dividono tra le indagini sul nuovo scandalo in Vaticano, i rilievi sulla legge di stabilità da parte di Bankitalia e Corte dei Conti, le dichiarazioni della Ministra Madia sui dipendenti statali assenteisti da licenziare. Il “Vatileaks 2” è prima notizia per Tg1, Tg2, Tg4 e neiContinua a leggere “In ordine sparso. I Tg di martedì 3 novembre”