La strage invisibile dei sauditi

Mentre i governi europei, Italia compresa, discutono ancora (con molta discrezione e nell’indifferenza dei media) se continuare a vendere o no le loro armi all’Arabia Saudita (nandocan). ***di Ennio Remondino, 21  settembre 2018 – Yemen, vita impossibile, bombe, epidemie e fame. La strage invisibile dei sauditi. Oltre 5 milioni di bambini nello Yemen a rischio della vita. «MilioniContinua a leggere “La strage invisibile dei sauditi”

Mediterraneo e i migranti bambini, la rotta dell’inferno

Rapporto Unicef.  Mediterraneo rotta infernale per i minori. I più piccoli sono la categoria più a rischio: abusati e vittime di violenze di ogni genere. I ‘buchi infernale’ in Libia e le bestialità consentite. Ogni giorno in Italia scompaiono 28 migranti di minore età, dissolvendosi nel nulla. Per loro, rischio di sfruttamento criminale schiavista e sfruttamentoContinua a leggere “Mediterraneo e i migranti bambini, la rotta dell’inferno”

Il pianeta azzurro, l’unico che abbiamo. I Tg di venerdì 22 aprile

***Lo spreco dell’aggettivo “storico” da parte dei media è diventato ormai insopportabile, tanto che produce noia e assuefazione. Se poi dai titoli si scende all’articolo, si capisce che la dichiarazione di guerra al riscaldamento globale “potrebbe essere storica se ecc.ecc”. La vera notizia è che non è neppure un  trattato e dell’accordo si attendono ancora leContinua a leggere “Il pianeta azzurro, l’unico che abbiamo. I Tg di venerdì 22 aprile”

Unioni civili: una “stepchild adoption” per 500 bambini, mille al massimo

Fra i favorevoli al ddl che arriva giovedì in Senato c’è chi parla di 100 mila figli di coppie gay, ma i numeri reali – argomenta il Redattore sociale –  sono molto più contenuti: difficile dare dati certi, ma l’Istat ne individua fra i 500 e i mille. Più numerosi quelli che hanno un soloContinua a leggere “Unioni civili: una “stepchild adoption” per 500 bambini, mille al massimo”

Male d’Europa. I Tg di martedì 19 gennaio

 ***di Alberto Baldazzi – La tensione tra Bruxelles e Roma tiene banco da quasi una settimana, e i Tg continuano a seguire lo scontro che sempre più chiaramente chiama in campo Berlino. Alcune testate (Tg4) enfatizzano l’aspetto calcistico, altre (Tg3) risultano ispirate dall’adagio “calma e gesso”. Tg La7 enfatizza (a ragione, forse) la scelta diContinua a leggere “Male d’Europa. I Tg di martedì 19 gennaio”

Parigi clima. Se i ricchi non pagano a morire saranno soprattutto i poveri

Si apre domani a Parigi la conferenza sul clima. I capi di Stato e di governo decideranno quando, quanto e come tagliare le emissioni di gas serra che causano il riscaldamento del pianeta. Se prevarranno ancora irresponsabilità e ipocrisia, sarà la catastrofe, ha ammonito nei giorni scorsi Papa Francesco. «Sappiamo cosa va fatto per prevenire cheContinua a leggere “Parigi clima. Se i ricchi non pagano a morire saranno soprattutto i poveri”

Not in my name. I Tg di venerdì 20 novembre

***di Luca Baldazzi – Alla vigilia dalla manifestazione che vedrà le comunità musulmane nelle principali città italiane esprimere il proprio dissenso verso gli attentati terroristici degli ultimi giorni, solo Tg4 continua pervicacemente sulla linea delle “prese di posizioni ambigue”. Posizioni che, guardando gli approfondimenti di Tg3 e Tg2, paiono invece abbastanza chiare: totale rifiuto edContinua a leggere “Not in my name. I Tg di venerdì 20 novembre”

Strage Parigi: ecco quello che i bambini sanno e pensano

Grazie a Flavio Lotti, coordinatore della Tavola per la pace, per questa segnalazione pubblicata ieri sul sito di articolo 21. Ma un ringraziamento particolare va alla maestra Patrizia di una terza elementare di Perugia e ai tanti altri insegnanti che, ne sono certo, in questi giorni hanno guidato i loro piccoli alunni alla comprensione non facile di quantoContinua a leggere “Strage Parigi: ecco quello che i bambini sanno e pensano”

Attentato a Parigi: come spiegare ai bambini che si può costruire un futuro diverso

Un compito delicato e impegnativo per genitori e maestri. Come se non bastasse la difficoltà di bilanciare con autorevolezza e  buon senso gli stimoli quotidiani all’aggressività che provengono dai video games e dal manicheismo violento di film e racconti di fantasia che imperversano nel mercato dei prodotti per l’infanzia (nandocan)   ***di Chiara Farigu, 16 novembreContinua a leggere “Attentato a Parigi: come spiegare ai bambini che si può costruire un futuro diverso”

“Salviamo 62 milioni di bambini nel mondo”. Presentato il rapporto Unicef nell’indifferenza dei media

3,1 miliardi di dollari sono una grossa cifra, ma niente in paragone con  i 1740 miliardi di dollari spesi in tutto il mondo nel 2013 per gli investimenti militari che hanno accompagnato e causato quelle situazioni di crisi (nandocan)  ***di Andrea Iacomini, 5 gennaio 2015 – Nell’indifferenza generale l’Unicef ha presentato giorni fa un Rapporto sull’intervento umanitario 2015Continua a leggere ““Salviamo 62 milioni di bambini nel mondo”. Presentato il rapporto Unicef nell’indifferenza dei media”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Vai alla barra degli strumenti