Di Maio, Brexit e l’Annunziata

Roma, 27 giugno 2016 – Molto abile nel rispondere con pacatezza alle domande, come al solito piuttosto aggressive, della giornalista, Di Maio si e’ tuttavia lasciato sfuggire una frase che la collega mi pare non abbia colto e che a me invece e’ apparsa piuttosto significativa e compromettente. “Se in Italia – ha detto –Continua a leggere “Di Maio, Brexit e l’Annunziata”

Omofobia e terrore. Caffè del 13 giugno

Denunciare l’incoerenza, le contraddizioni logiche nei comportamenti più diffusi non soltanto dei potenti, ma della società nel suo insieme. Mostrare in ogni circostanza, sfidando l’impopolarità, l’arbitrio e il relativismo, in certa misura inevitabile, della nostra morale, l’uso frequente di due pesi e due misure a motivo di convenienza o di pregiudizio. Non vedo altro modo per contrastare ilContinua a leggere “Omofobia e terrore. Caffè del 13 giugno”

Concertazione e insulti. Caffè del 25 maggio

La concertazione è una promessa fatta in campagna elettorale. Vedremo il seguito. Gli insulti agli avversari, invece, sono un comportamento d’attualità, anche se l’uscita della Boschi – definita oggi “imprudente” da Stefano Folli – è stata corretta ieri da Renzi con una redistribuzione dei presunti SI e NO al referendum tra i “veri” partigiani. Dato che sonoContinua a leggere “Concertazione e insulti. Caffè del 25 maggio”