Vai alla barra degli strumenti

Le volpi finiscono in pellicceria? Caffè del 22 settembre

Confesso che oggi avevo davvero poca voglia di scrivere sul blog. Perché sta succedendo di tutto ma è come se non succedesse niente. Nel mondo, in Medio oriente in particolare, le carneficine si succedono alle finte tregue. La crisi economica e finanziaria ristagna in uno sfilacciamento senza fine. Quella umanitaria dei migranti continua a nonContinua a leggere “Le volpi finiscono in pellicceria? Caffè del 22 settembre”

Il nemico non viene da fuori. Caffè del 14 giugno

Chissà perché una semplice frase come questa, così evidente in questa circostanza, viene considerata “buonismo”. Ma niente costa più fatica che rivedere le proprie certezze. Perciò l’invito alla spiegazione paziente che rivolge Mineo, al contrario dell’ammiccamento alla “pancia” del paese o dell’aristocratico disprezzo per chi si attarda nel pregiudizio, propone l’alternativa migliore al disorientamento di massaContinua a leggere “Il nemico non viene da fuori. Caffè del 14 giugno”

L’America di Trump, più armi per tutti

Orlando, Florida, club gay, 50 morti: la peggiore sparatoria della storia americana, per ora. Un giorno dopo l’uccisione di Christina Grimmie a un suo concerto. Solo quest’anno, 132 sparatorie con 156 morti. Prima di Orlando, la sparatoria più grave il 22 aprile scorso nell’Ohio: 8 componenti di una stessa famiglia sono morti in una sparatoriaContinua a leggere “L’America di Trump, più armi per tutti”

Omofobia e terrore. Caffè del 13 giugno

Denunciare l’incoerenza, le contraddizioni logiche nei comportamenti più diffusi non soltanto dei potenti, ma della società nel suo insieme. Mostrare in ogni circostanza, sfidando l’impopolarità, l’arbitrio e il relativismo, in certa misura inevitabile, della nostra morale, l’uso frequente di due pesi e due misure a motivo di convenienza o di pregiudizio. Non vedo altro modo per contrastare ilContinua a leggere “Omofobia e terrore. Caffè del 13 giugno”

Sangue chiama sangue. I Tg di lunedì 15 febbraio

 ***di Lorenzo Coletta – Le tremende immagini che giungono dal confine siriano con la Turchia, dove 5 ospedali e due scuole sono stati bombardati – apparentemente dall’aviazione russa – provocando decine di vittime civili, si impongono in apertura su Tg1, Tg3 e Tg La7. Damasco accusa l’America, mentre la Turchia (che nelle stesse ore haContinua a leggere “Sangue chiama sangue. I Tg di lunedì 15 febbraio”

Sicurezza e cultura. I Tg di martedì 24 novembre

 ***di Alberto Baldazzi – Titolazioni e aperture praticamente bloccate per tutti: abbattimento del jet russo e conseguente ira di Putin, incontro Obama-Hollande e invito alle parti (Turchia e Russia) ad abbandonare i bollenti spiriti e cooperare contro l’Isis, sviluppi delle indagini in Francia e in Belgio, ulteriore attentato a Tunisi, posizione italiana di nuovo espressaContinua a leggere “Sicurezza e cultura. I Tg di martedì 24 novembre”

Poveri e faraoni. I Tg di venerdì 6 novembre

***di Luca Baldazzi – Le odierne dichiarazioni del Papa sono lanciate alte dai Tg Mediaset e presenti su tutti. Tg5 interpella nuovamente lo scrittore Nuzzi che ritorna sulle malefatte dello Ior. Tg2 propone invece un’intervista al Cardinal Bagnasco che assicura che il Papa non è lasciato solo e privo di sostegno. Il cristiano che viveContinua a leggere “Poveri e faraoni. I Tg di venerdì 6 novembre”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: