L’alleanza Russia Cina sul Kazakistan che fa paura a Washington

La crisi kazaka non porta buone notizie agli Stati Uniti e all’Occidente. Non vorremmo pensare male, ma sembra quasi che Putin se la fosse preparata. Con straordinario tempismo, il signore del Cremlino ha colto l’attimo fuggente e ha fatto un paio di mosse, che spiazzano i suoi avversari. Tanto per cominciare, e scusate se è poco, ha tirato la Cina dalla sua parte. In modo quasi clamoroso. La cordiale conversazione tra i due  Ministri degli Esteri, Sergei Lavrov e Hwang yi, pare che abbia dimostrato piena convergenza di vedute sulla crisi. Almeno, così hanno detto,   soddisfatte, fonti governative cinesi.