Non siamo angeli

***di Giovanni Lamagna, 27 giugno 2021 – Io arrivo a dire che non esistono i valori spirituali, se per “spirituale” intendiamo qualcosa di completamente staccato dal “materiale”, cioè dal fisico, dal corporeo. La parola “spirituale” – a pensarci bene – è un contenitore vuoto e, perciò, tutto sommato insignificante.

Per me una persona è valida non perché esprime valori spirituali, come sembra affermare Victor Frankl nel suo “Logoterapia e analisi esistenziale”, ma perché ha realizzato la sua umanità. E realizza la sua umanità chi è in grado di sviluppare ed armonizzare al massimo le sue potenzialità fisiche, emotivo-affettive ed intellettuali.

E, a questo punto, sono anche disposto a recuperare il termine “spirituale”; ma dopo esserci intesi bene su che cosa esso possa e debba significare. E’ l’insieme e l’armonia delle caratteristiche fisiche, emotivo-affettive e intellettuali che fa lo “spirituale” e che rende una persona “spirituale”.

Senza queste caratteristiche lo “spirituale” semplicemente non esiste, è un contenitore vuoto. Che non è in grado, quindi, di provocare nessuna attrazione, meno che mai un’attrazione erotica, ancora meno che mai un’attrazione sessuale. Nessun uomo si innamora dello “spirito” di una donna. Come nessuna donna si innamora dello “spirito” di un uomo.

Semplicemente perché noi uomini e donne non siamo angeli, non abbiamo una natura “spirituale”, ma siamo fatti di carne, di ossa, di emozioni, sentimenti e di idee, intelligenza: cioè di realtà molto, molto concrete; mi verrebbe di dire molto “materiali”; altro che spirituali!

Sono queste caratteristiche – quando sono bene amalgamate e fuse in una persona – che ci attraggono: Non ci attrae il “puro spirito”, come sembra sostenere Victor Frankl.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: